Il Pd, tramite Soru (che ripunta alla Sardegna), fa fuori Concita De Gregorio

venerdì, giugno 17th, 2011

E’ pressochè ufficiale, Concita De Gregorio lascia l’Unità. A riferirlo è l’agenzia AgenParl. Non sono noti ancora i motivi di questa scelta. C’entrano qualcosa le ultime critiche mosse da Massimo D’Alema contro un articolo pubblicato sul quotidiano fondato da Antonio Gramsci?

L’Unità si rimette i pantaloni, hanno scritto giornali di destra. Non so che pantaloni porti Claudio Sardo, futuro direttore del giornale, già notista politico del Messaggero, veterano del Transatlantico, tecnico del parlamento a cui in molti si rivolgono per consigli. Sta di fatto che è un uomo. Non solo, un uomo attento alle ragioni del Pd. Ma guarda un po’…

Con Concita se ne va anche il vice Gian Maria Bellu, va a dirigere Sardegna 24 neonato giornale di Soru.

Chi muove tutte queste pedine? Già, è Soru, il proprietario anche dell’Unità. Il quale, si dice, vuole ricandidarsi in Sardegna.

E allora ecco l’accordo col Pd. Via Concita, dentro Sardo, meno società, più politica.

Povera Concita: l’Unità vende oggi 38 mila copie, questo calo (l’aveva preso a 48 mila, era cresciuta a 58 mila, poi…) lo imputano tutto a lei, in realtà le imputano semmai di non essersi piegata troppo spesso al Pd.

Naturalmente ecco sul piatto della bilancia di nuovo D’Alema. Che pena, questa situazione.

Auguro ai 61 giornalisti superstiti della testata un buon lavoro, certamente. Con loro non ci sono più una quindicina di pensionati cacciati fuori a forza. Pazienza.

Possibile che il Pd continui a produrre queste brutte, bruttissime storie?

tagged under:

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on:

22 Responses to Il Pd, tramite Soru (che ripunta alla Sardegna), fa fuori Concita De Gregorio

  1. angela pisu says:

    Mi dispiace,ma non comprerò più l’Unità.L’anno passato ho fatto un abbonamento on line,che leggevo poco perchè acquistavo il quotidiano cartaceo in edicola,mi piacevano gli editoriali della direttrice che ammiravo e ammiro tuttora perche mi sembra l’amica della porta accanto,mi ispirava fiducia…..Ho votato Soru,per lo stesso motivo,ma tutto questo intrallazzo ora che le cose per la sinistra vanno meglio,mi fa schifo.Il PD facendo cosi’ non è meglio del PDL.Come si fa a far andare via una persona preparata come la De gregorio….le persone non arroganti vi fanno schifo?

    • quirino says:

      Hai ragione Angela, mi sembra che Concita abbia portato tanta chiarezza e tante idee che che sia così vicina alle cose della vita quotidiana, come si fa a perdere una persona come lei, davvero il PD o certi suoi apparati sono sclerotici. Speriamo che Concita si candidi in qualche primaria, la vedo come un ottimo leader.

    • mariangela says:

      davvero c’entra Soru? Spero di no, sarebbe una grossa delusione! Ma Soru è più intelligente della media del PD, non si ricorda più da chi è stato “tromabato” come Presidente della Regione? E la sua “diversità” che dava fiducia? Non andrebbe lontano con questa congrega di compagnucci di merende, lo dovrebbe sapere..

  2. FRANCESCO says:

    Cominciamo bene con la LIBERTA’ D’INFORMAZIONE (proprio sul giornale L’UNITA’ fondato da ANTONIO GRAMSCI) !!!!!?????? C’entra forse L’ “amicizia” BISIGNAMI-D’ALEMA ???!!!…Già, sei stata troppo “buona”,per non aver mai parlato sull’ UNITA’ dell’ “Affair” ANNA DEI MIRACOLI-GINECOMATICO FIDELBO : cosa vogliono di più ??? Ti sostengo,per quello che può valere, ed hai tutta la mia personale stima e solidarietà.!!!

  3. Pingback: www.blog-news.it

  4. Roberto says:

    spero che lei entri in politica.. la voterei subito..

  5. maria de marco says:

    “non mi piace proprio”!!!!

  6. Nulla mi stupisce più. Tutta la mia solidarietà alla De Gregorio che ha dimostrato, ampiamente, di essere un’ottima giornalista, non disposta a piegarsi alle ragioni del potere. Un antico proverbio Siciliano recita “Si chiudi ‘na porta…….si apri ‘nu purticatu” (traduzione: quando si chiude una porta…..si apre un portone”). Buona Fortuna Lei merita di meglio.
    P.S.:non comprerò più l’Unità…..da domani ….solo il Fatto Quotidiano.

  7. maurizio says:

    non ho parole sono ormai circa due anni che compro giornalmente L’Unita’ sopratutto per la sua intelligenza e capacita’ di arrivare alla gente, io voglio CONCITA , mi dispiace che ci sia dietro D’Alema colui che ha salvato e sottolineo salvato Berlusconi con la bicamerale . Non sono un rottamtore come renzi ma in questo caso sono , mi sento piu’ duro di lui , verso questi giochetti che sono tipici della destra e dei politici che non sanno che la loro ora e’ gia’ PASSATA. Hanno avuto le loro possibilita’ di governare e non lo hanno fatto ( che peggio del governo odierno). per quello che varra’ il mio commento , spero che ve ne siano tanti che sommergano tutti voi , buona serata

  8. gesuino curreli says:

    …forse non riesco a capire tanto di politica, dirò che allora sostenni, e lo farei ancora, Renato Soru, dirò pure che leggevo e leggo molto volentieri la De Gregorio, alla quale conosco una schiettezza e una sobrietà professionale ammirevoli….propensioni facilmente riscontrabili nello stesso Soru. Non riesco a vedere la bontà della tattica, penso che un’anima critica all’interno di qualsivoglia schieramento, e nello stesso PD, aiuti a tenere desti concetti supponenti che rischierebbero di addormentarsi su se stessi……..mah !!

  9. Patrizia Baschiera says:

    Ed il PD sarebbe un partito di Sinistra? Vedo gli stessi giochi di potere, tutti al maschile, del PDL, della vecchia Democrazia Cristiana o del PSI di Craxi. Potere potere e poi ancora potere… maschile. Cosa potremo aspettarci nel concreto se mai il PD governerà?
    Il PD ha licenziato un’ottima giornalista, lucida, coerente, piena di autentica passione: Concita De Gregorio infatti era riuscita a scuotere dall’apatia tantissimi pidiessini e simpatizzanti del PD; tanti giovani ora leggono l’Unità on-line e così facendo crescono, acquisiscono consapevolezza e tornano non solo a votare ma a dare la loro preferenza al PD, ai partiti del centro-sinistra; l’Unità era diventata un quotidiano giovane, femminile, agile, una finestra sul mondo; incarnava un modo nuovo di fare politica, non più ingessato, un po’ asfittico, partitico: incarnava un modo di essere Sinistra nel senso più alto e nobile del termine. Il PD ha buttato via un’ottima opportunità di vero rinnovamento: ora rientrerà tutto più o meno nei soliti ranghi così il nostro Richelieu potrà mantenere intatto il suo blocco di potere. Sono veramente arrabbiata e demoralizzata.

  10. quirino says:

    I vecchi burocrati di partito non possono cogliere il senso del rinnovamento delle cose. Concita sarebbe una guida ideale per un partito che voglia essere di sinistra. Sosteniamola!

  11. geronimo madrigali says:

    ci sono tutti gli ingredienti per una brutta storia come dipinta nell’articolo, ma voglio aspettare che sia Concita a dire cosa succede. Nell’articolo comparso sull’Unità di oggi per ora smentisce qualsiasi ipotesi. eccolo: http://concita.blog.unita.it/la-verita-e-il-fango-1.305341

  12. Mi spiace …..non comprerò più l’unità………….se entrerà in politica la voterò sicuramente……………

  13. Miria Vaccari says:

    Concita ….hai tutta tutta la mia stima ….mi sento di affermare che ci rappresenti ,tutte…non mollare,abbiamo bisogno di una donna come te….se è vero che te ne vai dall’Unità ,buttati in politica,ti aspettiamo a braccia aperte….Miria da Modena

  14. Rino says:

    VERGOGNA ! ! ! UN VERO SCHIFO ! ! ! ! !

  15. pietro palmisano says:

    apprendo, con rammarico questa notizia! ho ed ho sempre avuto grande stima simpatia e fiducia in lei,direttore concita de gregorio!
    spero che per lei, questa si traduca in nuova opportunità! a lei va la mia solidarietà il mio affetto nella speranza di poterla leggere o vedere nei prossimi dibattiti di approfondimento!comunque grazie per quanto fin qui lei abbia cotribuito ad illuminare di notizie”VERE” il presente panorama dei media ITALIANI!!!!a rivederla presto

  16. Rosy says:

    avevo ricominciato a comprare l’Unità da qdo Concita De Gregorio era diventata la sua direttrice, leggevo i suoi editoriali con molto interesse, ma si sà chi ” non è allineato” va fuori…..che amarezza ! NON LO COMPRERO’ più…..i miei complimenti a chi ha ‘reso qta decisione!…
    Avrà il mio voto se scenderà in campo…..e la leggerò in qualunque testata scriverà

  17. Gaetano Tammaro says:

    Per anni sono stato sinceramente apolitico e fedele alla nostra Repubblica perchè militare in carriera. Ma credo anche perchè non vedevo, a mio parere, persone abbastanza capaci di guidare un paese complesso come il nostro. O meglio, non tutte nello stesso partito.
    Questa di Concita è l’ennesima porcata e voglio dire che di Richelieu come dice Patrizia, secondo me ce ne sono molti. Magari baffetto potremo anche farlo fuori, ma quelli che muovono i fili dell’economia sono più difficili da cancellare.
    Avevo una mentalità liberale ma, se essere liberali significa vedere gente che non arriva alla fine del mese o che addirittura non deve nemmeno avere il sacrosanto diritto al lavoro, allora divento Comunista con la C maiuscola.
    Prima Biagi, poi attaccano i vari Santoro e le trasmissioni televisive, ed ora quelli che dovrebbero essere alternativa di sinistra mi fanno questa porcata alla De Gregorio. Io ho capito da un pezzo che ci sono vecchi e nuovi infiltrati nel PD e pian piano lo capiranno anche quelli che si dicono di sinistra.
    Medita nano maledetto, medita. Sarà proprio la gente come me, che di sinistra non era, a combatterti di più; e sappi che i vari renzi e baffetto ti seguiranno a ruota perchè l’Italiano è paziente ma non scemo. Non riuscirete a farci fare la guerra tra poveri, tra maschi e femmine, tra vecchi e giovani, ecc…
    Scusatemi lo sfogo ma sono 63 anni che ingoio rospi. Un abbraccio a tutte
    le persone perbene di destra di centro e di sinistra e un bacione alla Concita che è tanto in gamba e non si fermerà nemmeno un attimo, ne sono convinto.
    P.S. Le minuscole non sono errori.

  18. pietro says:

    cosa centra ormai Dalema con la sinistra? anche lui è un vecchio aggeggio come Berlusca…fino a che ci sara’ lui , a tirare le fila ,la sinistra perdera’…ha vecchi metodi stalinisti… il pd dovrebbe essere guidato da persone come la Concita e Vendola…invece la prima viene fatta fuori e il secondo gli mettono i bastoni tra le ruote…(prim. puglia) etc. quel bischero di Veltroni si dimise x colpa sua ,è propio un bischero…dopo aver fatto coalizzare e sperare milioni di persone, piglia e se ne va’ Veltr…continua a scrivere libri ……Dalema VATTENE…..

  19. roberto di arezzo says:

    Ma lo sai Concita, che mi pareva strano che nei tuoi interventi tu esprimessi pensieri abbastanza vicino ai miei, ma abbastanza distanti dal PD. Io non voto PD da quando non c’è più il PCI e mi sento tradito dai personaggi che lo dirigono perché quando portavamo l’Unità nelle case per farli eleggere usava il simbolo del PCI e ora
    di cosa si devono vergognare per averlo tolto? Si capiscono scelte e intrecci quando escludono persone come te a semplice decisione dei padroni di turno. Un caro saluto.

  20. savio borciani says:

    è stato un giornale che si faceva leggere eccome !!! io difendo anche la autopubbilcità del culo della ragazza. la vera volgarità sta nel (mis)fatto del cambio del direttore. non se ne può più ! ancora dalema, BASTAAAAAAAAAAA
    quasi quasi è meglio il pdl. almeno questo è e lo ha sempre fatto vedere.
    sveglia bersani, facciamo un partito di sinistra.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *