Personaggio dell’anno per “Time” è “The Protester”

giovedì, dicembre 15th, 2011

Time spiazza tutti e dedica la copertina del personaggio dell’anno al “manifestante”. The Protester. Erano cinque anni che Time, la prestigiosa rivista nata nel 1923 e che vende 5 milioni di copie a numero, non sceglieva l’impersonale, il tutti (o perlomeno il molti) che vale per uno. Nel 2006 era stato, you, tu, il protagonista della copertina del Time che la prestigiosa rivista americana dedica al «personaggio dell’anno», allora simbolica celebrazione dell’apogeo della Rete.

 Ebbene, negli ultimi dodici mesi che hanno segnato la caduta dei regimi arabi e l’ulteriore aggravamento della crisi, le piazze sono tornate al centro della scena. E si sono prese anche il riconoscimento del magazine. È infatti the protester «il manifestante», il nuovo «Person of the Year». Che potrebbe appunto essere l’indignato spagnolo o l’egiziano di Piazza Tahrir. Oppure i greci e i russi che protestano oggi contro Putin. Ma soprattutto un militante americano di Occupy. Insomma il 2011 è la rivincita dell’uomo comune, ha ricordato un giornalista di Time.

Bisogna dire che gli Usaa non sono più abituati alle manifestazioni di piazza. Occupy li ha colti un po’ di sorpresa, di qui “Time” che se ne fa specchio. In ricordo anche del ’68 americano, della mobilitazione per il Vietnam  e dei wobblies degli anni venti-trenta, no?

tagged under:

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *