Ar? Chissà cosa sarà mai devono aver pensato in Campidoglio…Sala concessa a Freda e poi revocata

sabato, aprile 28th, 2012

Allora arriva all’assessorato alla cultura di Roma, diretto da Dino Gasperini ex Udc oggi nel Pdl, la richiesta – così ha ricostruito Gasperini – della presentazione di un libro di Nietzsche “Così parò Zarathustra” in una sala cdel Campidoklio. “Il mome di Fraco Freda però non era minimamente citato”, aggiunge Gasperini. Ma allora si può sapere che cosa era citato nella richiesta? Le edizioni Ar si presume. Almeno questo si spera che ci fosse in questa richiesta di presentazione. Autore, titolo, editore. Funziona così, no? E in genere si citano poi anche gli intervenuti.

Ma il Campidoglio, dove è in corso lo splendido esercizio ginnico di chi casca dal pero, la sigla Ar non  deve aver fatto nascere alcun sospetto. Possibile poi che non fosse citato alcun relatore^? E infine: perché mai presentare un libro di Nietzsche deve essere presentato proprio in Campidoglio? Non risulta che Nietzsche si sia mai occupato di amministrazioni locali ecc ecc. Comunque sia l’assessorato dice ok alla concessione della sala per il 4 maggio. Poi scoppia la polemica ed eccoci alla retromarcia.

Oggi infatti il sindaco Alemanno, replicando a un intervento sbalordito di Walter Veltroni per l’assegnazione della sala del Carroccio a Freda, ha  replicato così: “Ho appreso che gli uffici hanno autorizzato l’utilizzo della sala del Caroccio (in Campidoglio ndr) per presentare un libro di Nietzsche, edito dalle edizioni Ar di Franco Freda, il 4 maggio prossimo, ignorando la matrice ideologica di questa casa editrice, contraria ai principi sanciti dalla Costituzione. Sarà mia cura provvedere a revocare immediatamente ogni atto e ogni autorizzazione concessa a tale iniziativa“.

Ora che un assessorato alla cultura ignori la matrice ideologica di una casa editrice come Ar fa venire i brividi. Scelgano loro: o sono bugiardi e non ignorano affatto che cosa sia Ar oppure lo ignorano e allora cui si chiede di che si occupano. In ogni caso complimenti per la degna conclusione del tutto.

In conclusione cinque domande al duo Alemanno-Gasperini:

Perché ospitare la presentazione di un libro di Nietzsche in Campidoglio?

Perché ospitare un libro di Nietzsche edito da Ar?

L’assessorato alla cultura ignora che cosa sia Ar?

Possibile che nella richiesta non figurasse alcun nome di presentatore?

Che cosa c’era mai scritto nella richiesta?

tagged under:

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *