Resca commissario al Maxxi? A parte l’insussistenza del problema economico, Resca a giugno va in pensione e poi è già commissario a Brera…

domenica, aprile 15th, 2012

Maxxi, che sta cercando di fare il ministro Ornaghi? Cerca pretestuosamente di far fuori Pio Baldi, è chiaro, ma non ci sono motivi economici come sottolinea qui sotto la lettera del terzo componente del cda del Maxxi, il professor Stefano Zecchi.

Oggi tutti scrivono che la manovra ministeriale è per far posto a Mario Resca (nella foto, a destra, con Brambilla e Bondi), l’ex McDonald oggi grazie a Sandro Bondi direttore Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale. Salvo ricordare che Resca a giugno dovrà andare in pensione e che comunque è già commissario di Brera. Ma cosa scrive Zecchi?

“La procedura di commissariamento del MAXXI non ha nessun fondamento economico.

Il Bilancio consuntivo del 2011 è stato chiuso in pareggio e per quello preventivo del 2012 il Cda attende una risposta dal Ministero per i beni e le attività culturali “proprietario del Museo”, in merito agli stanziamenti che il Ministero stesso aveva previsto.

Il CDA non ha ricevuto risposta né a due lettere inviate al Ministro Galan né alle accorate sollecitazioni rivolte all’attuale Ministro.

Mi chiedo cosa intenda fare il Ministro del MAXXI costato alla comunità 150 milioni di euro.

Mi chiedo se il Ministro preferisse un Bilancio Preventivo 2012 fasullo.

Mi chiedo se il Ministro abbia avuto modo di conoscere le realtà culturali ed economiche del MAXXI.

Mi chiedo se all’ipotetico Commissario a cui verrebbe affidato la governance del Museo siano stati promessi i soldi necessari al funzionamento del Museo, diversamente egli stesso si troverebbe nell’impossibilità di gestire il Museo, ma anche semplicemente di tenerlo chiuso considerando gli alti costi di manutenzione.

Mi chiedo, a questo punto se l’ipotetico commissario avrà tra i suoi compiti quello di vendere o abbattere il MAXXI”.

tagged under:

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *