La ricerca sui figli dei desaparecidos rubati dai militari golpisti argentini approda ora in Italia

giovedì, maggio 24th, 2012

Sei nato in Argentina negli anni della dittatura (1976-1983) e hai dubbi sulla tua identità? La ricerca dei bambini sottratti ai “desaparecidos” e  passati dai militari golpisti ad altre famiglie va avanti anche fuori dell’Argentina, dove finora sono stati identificati oltre 100 “nietos”. E ora approda anche in Italia: Questa è l’iniziativa:

La ricerca dei giovani desaparecidos italiani

Estela Carlotto,

Presidente della Nonne di Plaza de Mayo

Horacio Pietragalla,

deputato argentino

(che a 25 anni ha ritrovato la famiglia a cui era stato sottrato dai militari)

Carlos Cherniak,

Ambasciata Argentina

Fabio Porta,

deputato eletto in America Latina

Tonio Dell’Olio,

LIBERA Internazionale

Ricardo Noury,

Amnesty International

Jorge Ithurburu,

24marzo Onlus

Coordina Cecila Rinaldini

Conferenza stampa martedì 20 alla Sala stampa della Camera dei Deputati in via della Missione 4, ore 14,30

Rete per il Diritto all’Identità – Italia

www.retexi.it

Al telefono 335 5866 777 rispondono i giovani volontari di “Progetto SUR” e la mail dubbio@retexi.it è seguito dai volontari di “Kairos Onlus”. I diversi grupppi di sono supportati da due noti psicologi (anch’essi italo-argentini) Rosa Maria CusmaiGiorgio Corrente.

I Consolati argentini di Roma e di Milano hanno i materiali necessari a fare i prelievi di DNA (con l’aiuto di infermieri volontari). I rapporti con le autorità argentine li cura Carlos Cherniak, dell’Ambasciata Argentina, e quelli con le istituzioni italiane e le associazioni Jorge Ithurburu di “24marzo Onlus”.

Durante la conferenza stampa saranno illustrate le richieste formulate alle ore 12.00 al Comitato Diritti Umani e alle Autorità italiane, per quanto riguarda la ricerca di questi giovanni desaparecidos che sono anche cittadini italiani, nonché le ricerche (esami ed esumazioni) che si stanno svolgendo in Italia. Inoltre saranno presentati i nuovi spot e materiali di comunicazione elaborati dalla Rete.

La Rete per il diritto all’Identità – Italia riunisce alcune associazioni culturali, diverse ONLUS, ONG e istituzioni pubbliche hanno aperto, ovvero un “nodo italiano” della “Red por el derecho a la Identidad”. L’obiettivo della “Rete” è quello di collaborare con le “Abuelas” e con la CONADI nella ricerca dei giovani desaparecidos che vivono oggi, forse anche in Italia, con una falsa identità.

tagged under: ......

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *