Perché Nuzzi non difende la sua fonte? La moglie di Gabriele che dice? Perché i radicali temono per la vita del cameriere?

sabato, maggio 26th, 2012

Paolo Gabriele sarebbe la fonte di Gianluigi Nuzzi, il giornalista di Libero che è al suo secondo volume sugli affaires della Santa Sede dopo “Vaticano spa” con “Sua Santità – Le carte segrete di Benedetto XVI”.

Se è così chi ha “tradito” Gabriele? E perché Gabriele avrebbe passato questi documenti?

Nel libro Nuzzi spiega che la fonte li dà perché non ne può più di come emergono gli scandali della Santa Sede. Insomma vorrebbe contribuire alla verità. E’ così?

Nuzzi nel libro riferisce del primo incontro con la fonte,  che l’avrebbe invitato a Roma tramite un vecchio amico. Al termine di un viaggio in macchina durato un’ora per evitare di essere seguito, il giornalista si ritrova in un palazzo liberty vicino alla Santa Sede. Nella sala vuota trova seduta la  fonte che spiega subito al giornalista perché vuole rendere pubblici quei documenti. Non ne potrebbe più, dice, di vedere che la realtà che emerge dai giornali è diversa da quella verificata sulle carte. Questa la versione di Nuzzi.

Ma ora Gabriele è al suo secondo giorno in gattabuia, in una cella della Gendarmeria Vaticana, e i radicali che gli offrono aiuto legale temono per la sua vita. Intanto i gendarmi cercano i suoi eventuali altri complici.

Sarebbe a questo punto augurabile che Gianluigi Nuzzi dicesse qualcosa di più chiaro sui suoi movimenti e contatti. Ma non ne sembra particolarmente interessato. E da più parti si teme che il caso Paolo Gabriele sia solo quello del classico capro espiatorio.

Gabriele vive con una moglie dentro il Vaticano. La moglie che dice?

tagged under: ..

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *