Roma, studenti in mutande protestano contro il caro-poste

mercoledì, ottobre 10th, 2012

Riprendo dal Messaggero il blitz degli studenti contro il caro-poste.

Studenti in mutande alla posta:

No ai prestiti contassi fino all’8%”

ROMA – Blitz degli studenti universitari a Roma, che in alcuni uffici postale hanno protestato in mutande contro «le linee di credito aperte dalle banche commerciali per gli studenti e i prestiti garantiti da PosteItaliane con tassi di interesse che in alcune banche arrivano all’8%». «Ci volete in mutande», hanno urlato ai megafoni gli studenti seminudi all’interno dell’ufficio postale di piazza Bologna, tra decine di persone in fila agli sportelli.

La protesta. «Oggi in Italia – hanno spiegato i rappresentanti del Coordinamento universitario Link, che ha organizzato la protesta – oltre il 25% degli studenti che richiedono una borsa di studio, pur avendone diritto, non la ricevono per mancanza di fondi. Inoltre per coprire i tagli al fondo nazionale per le borse di studio nell’ultimo anno il governo ha deciso di varare una legge che aumenta le tasse regionali per il diritto allo studio pagate dagli studenti in tutte le regioni, passando da una media nazionale di 93,5 euro ad una di 140 euro. Vogliamo che il nostro Paese investa 600 milioni per la copertura totale delle borse di studio».

Mercoledì 10 Ottobre 2012 – 12:46
Ultimo aggiornamento: 14:45

tagged under: ..

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *