Palestina-Israele: Renzi si è dimostrato più arretrato del governo Monti

venerdì, novembre 30th, 2012

Matteo Renzi l’altra sera al Tg1 ha scelto il momento giusto per sfuggire alla semplice richiesta: riconoscere o non riconoscere all’Onu la Palestina. Nella giornata aveva pure di fronte la scelta della Francia di Hollande che aveva annunciato il suo sì. E aveva la Merkel e Cameron con la loro annunciata astensione. Lui con chi si è schierato? Scegliendo l’Iran come via di fuga – il vero problema è questo, ha tuonato Renzi – ha mostrato la sua pochezza e miseria sostanziale. Non aveva probabilmente messo in conto la scelta del governo Monti. E’ furbino, dicono. Mica tanto. La sostanza è che Renzi è più arretrato di Monti. Capirai che governo ci metterebbe in piedi, capirai che ministro degli esteri sceglierebbe…Furbino non basta. Bocciato in politica estera. E non solo.

Perché Renzi non fa ora un manifesto in cui si oppone al voto dell’Onu? Scriva per favore: il vero problema è l’Iran…

Adesso. Che fa rima con…(riempire con la prima rima baciata che vi viene in mente)

tagged under: ..

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on:

One Response to Palestina-Israele: Renzi si è dimostrato più arretrato del governo Monti

  1. paola says:

    Nonsono favorevole con la decisione del nostro paese, io non avrei votato per la Palestina e trovo assurda la decisione dell’Onu di assegnare il posto di osservatore della Palestina, accanto a quello del vaticano, assurda e per niente sinmpatica, Complimneenti a tutti!!!!!!!!!!!!!!!!!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *