Il Senato vuole assumere dieci medici specialisti per i senatori…

venerdì, gennaio 25th, 2013

Ricevo questo appello contro  l’ingaggio di altri dieci medici al Senato. A promuoverlo è un imprenditore, Marco Schiavo:

l presidente del Senato Schifani ha deciso di rafforzare il presidio di cardiologi e anestesisti presso l’Ambulatorio del Senato. Il 18 dicembre una delibera dell’ufficio di Presidenza ha aperto ufficialmente le selezioni per cinque specialisti in cardiologia e cinque in anestesia e rianimazione. Mentre assistiamo a continui tagli alla sanità pubblica, viene aumentata l’assistenza sanitaria a beneficio dei Senatori.

L’ambulatorio del Senato è già aperto tutto l’anno da 27 anni, 24 ore su 24, gratuito e a uso esclusivo degli inquilini del palazzo. Gli utenti sono deputati, ex parlamentari, dipendenti del Senato e dei gruppi. Nel 2011 le spese ammontavano a 650mila euro. A questa cifra vanno aggiunti il costo di 1,4 milioni di euro per l’ambulatorio della Camera e circa 10 milioni di rimborsi sanitari.

Sono un imprenditore con una lunga esperienza in ruoli dirigenziali e padre di due bambini. Quando ho letto che il Presidente del Senato Renato Schifani aveva deciso di far assumere altri dieci medici per l’ambulatorio interno, mi sono indignato e ho deciso di attivarmi in prima persona lanciando questa petizione.

A fronte delle difficoltà che i cittadini affrontano nell’ambito del Sistema Sanitario Nazionale, il trattamento riservato ai politici mi sembra un privilegio ingiustificato. Chiediamo insieme che le selezioni per cardiologi e anestesisti vengano chiuse.

ll momento economico è difficile per tutti e le istituzioni dovrebbero dare l’esempio.

Grazie,

Marco Schiavo via Change.org

tagged under: .

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on:

5 Responses to Il Senato vuole assumere dieci medici specialisti per i senatori…

  1. Giorgio Marcazzan says:

    D’altra parte e’ la Rsa più lussuosa d’italia

  2. mauro says:

    ricominciamo di nuovo coi favoritismi,anche con questa crisi si spreca denaro nuovamente.GRAZIE DELL’IMFORMAZIONE MARCO,adesso la metto subito su FB

  3. antonella sanetti says:

    mio padre lo diceva sempre:”la malattia se la possono permettere solo i ricchi”

  4. Francesco Giannini says:

    E’ vergognoso che per circa 500 persone, non sempre presenti a lavoro per soli 5 giorni settimanali al massimo, si spendano soldi per tenere attivo l’ambulatorio per 24 ore, Mentre in un paese come il nostro, Gioia del Colle ( Bari ) che ha circa 29.000 abitanti e che ospita il 36° Stormo Caccia, l’aeroporto militare più importante del Sud del Mediterraneo, che si occupa della sicurezza nazionale, europea ed internazionale in ambito Nato, si chiuda l’Ospedale, la cui nascita risale al 1300 circa ed è stato frutto di continue donazioni di benefattori gioiesi, e non si lascia neppure un Pronto Soccorso, ma un Punto di primo Intervento h.12 ( ore 8,00-20,00 ) senza cardiologo né anestesista!
    E’ una vera vergogna ed una offesa alla dignità di essere italiani!

  5. mariella says:

    ….è vergognoso! mancava anche questa ennesima presa in giro.chi dobbiamo votare per cambiare questa classe politica!i cambiamenti che vediamo sono solo per i nostri cari politici!…..

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *