La bellissima stele normanna della Zisa (1148) in quattro lingue: latino, greco, arabo, ebraico

domenica, gennaio 27th, 2013

Del mio recente viaggio in Sicilia durato sette giorni per presentare il mio libro “Uomini e donne del Sud” conservo molte immagini e molti momenti importanti. Uno è questo, colto durante la mia visita al castello normanno della Zisa a Palermo. Riguarda una stele funeraria redatta in quattro lingue: latino, greco, arabo ed ebraico.

La stele riporta un’iscrizione datata 1148 fatta incidere in quattro lingue da Grisando, il chierico di Guglielmo I, in memoria delle defunta madre.
Si tratta di un documento unico in cui sono affiancati il latino, il greco, l’ebraico e l’arabo, le lingue cioè dei grandi ceppi culturali che si sono mescolati e sovrapposti nella città siciliana.

La ripropongo oggi per tutti gli uomini e le donne di buona volontà.

tagged under:

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *