L’avvertimento di Albertini, candidato di Monti, a Formigoni. “Non mi inquieti sennò so di lui cose che…”. Perché la Procura non lo chiama?

domenica, gennaio 13th, 2013

“Formigoni non mi infastidisca oppure parlo. So di lui cose…”

Gli elementi “scovati” da Monti per riempire le sue liste sono davvero interessanti. Tecnicamente, a proposito di tecnici, come definire la sortita di Albertini contro Formigoni?

Come considerare uno che dice: attento, caro mio, sennò parlo e dico cose che tu sai bene cosa intendo…

Poi in un sussulto di preoccupazione ha aggiunto: nulla di penale, comunque…

Monti sta rastrellando personaggi così, come questo Albertini che minaccia ma non fa chissà quali rivelazioni.

Lo stesso Monti mantiene in piedi il ministro della sanità Balduzzi, un buontempone che va dai napoletani oppressi dagli “sversamenti di rifiuti tossici” da parte della camorra nel loro territorio e dice che la mortalità di cancro è sì maggiore da loro che nel resto d’Italia, ma dipende dal loro stile di vita. Ad Acerra i cittadini l’hanno vivacemente contestato, ma Monti non se ne è accorto.

Candida poi la titolare del Fai, una stroncata da  Salvatore  Settis che della Borletti dice più o meno: non ha combinato nulla.

Albertini, Balduzzi, Borletti. Se questi sono  i gioielli della corona montana…

tagged under: .

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *