Schiaffo alla Francia dei supericchi, negli Usa il Senato tassa i redditi oltre 450 mila euro (i repubblicani alla Camera però minacciano ostruzionismo)

mercoledì, gennaio 2nd, 2013

Supertassa per i più ricchi, bocciata in Francia e adottata oggi negli Usaa grazie a un accordo bipartisan repubblicani-democratici: tasse in aumento per chi guadagna più di 450 mila dollari. Salva la classe media. L’articolo da unità ondine:

Repubblicani e democratici raggiungono l’intesa tre ore prima dell’ora X, quella del “baratro fiscale”. I tagli alla spesa pubblica rinviati di due mesi. Aumento delle imposte per i redditi più alti. Il Senato approva a larga maggioranza: 89 sì e 8 no.

Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, dalla Casa Bianca, ha seguito la trattativa tra repubblicani e democratici per evitare il ‘fiscal cliff’. Senza un accordo, gli Stati Uniti sarebbero caduti nel cosiddetto precipizio fiscale, con tagli alla spesa e aumenti delle tasse per circa 600 miliardi di dollari.

L’accordo tra repubblicani e democratici prevede l’aumento delle imposte per il 2% dei contribuenti, i più ricchi. L’intesa servirà a non far scattare l’aumento per la classe media: la quota di reddito da cui scatteranno aliquote più alte dovrebbe essere intorno ai 450.000 dollari.

Parlando dalla Casa Bianca il presidente Barack Obama ha ricordato che oltre all’aumento indiscriminato delle aliquote, il fiscal cliff prevede anche tagli automatici alla spesa, che vanno evitati perché “fatti con l’accetta, non con lo scalpello”, ovvero senza un accurato criterio.

Obama ha assicurato gli americani che il negoziato continuerà con un approccio “bilanciato e responsabile”, e che i tagli verranno valutati attentamente, mentre lui si è reso disponibile a ridurre la spesa anche sul programma di assistenza sanitaria Medicare.

La classe media non subirà un aumento delle tasse. E’ la rassicurazione fatta dal presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, agli americani, durante il suo discorso dalla Casa Bianca sul ‘fiscal cliff’.

tagged under: ....

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *