I Medici per i diritti umani a Rosarno: raccolta di fondi per i braccianti immigrati della favela di San Ferdinando

giovedì, febbraio 7th, 2013

I medici per i diritti umani (Medu) a Rosarno: tutti gli italiani dovrebbero venire qui.

Con questo titolo Medu dà avvio a una campagna di sostegno per gli immigrati di Rosario che vivono in condizioni disperate. Una vergogna per questo governo e per il suo ministro alla cooperazione Andrea Riccardi troppo preso dalle liste elettorali.

Ecco cosa scrivono i volontari di Medu:


Medici per i diritti umani (MEDU) lancia una campagna di raccolta fondi straordinaria a favore dei lavoratori migranti di Rosarno e San Ferdinando
, costretti a vivere in condizioni disumane durante la stagione della raccolta degli agrumi. In tali condizioni abitative e lavorative parlare di diritto alla salute non ha alcun senso.

Sono necessari 15.000 euro per assicurare la distribuzione di kit di beni essenziali(coperte, sacchi a pelo, asciugamani, beni di prima necessità) a 1000 lavoratori africani che si trovano nella tendopoli/baraccopoli di San Ferdinando. Un intervento di solidarietà per non lasciare soli i migranti e i cittadini di Rosarno e San Ferdinando, per mantenere alta l’attenzione dell’opinione pubblica, per richiamare le istituzioni alle loro responsabilità. Perché le condizioni dei braccianti della piana di Gioia Tauro sono intollerabili, perché cambiare è necessario.

Vedi il fotoracconto:

http://www.flickr.com/photos/mediciperidirittiumani/sets/72157632673169736/

Il primo febbraio un team di Medici per i Diritti Umani (MEDU) ha visitato alcune aree che accolgono i lavoratori africani che giungono da novembre a marzo nei comuni di Rosarno e San Ferdinando per la stagione agrumicola. In particolare la tendopoli/baraccopoli di San Ferdinando, la vicina nuova tendopoli (non ancora funzionante) e il campo container di Rosarno. Nonostante i ripetuti appelli e le denunce che da mesi arrivano dal territorio (comuni, associazioni, sindacati), la situazione igienico-sanitaria e abitativa del campo di San Ferdinando appare a tutt’oggi disastrosa e le condizioni in cui sono costretti a vivere i lavoratori immigrati, raccapriccianti. La nuova tendopoli con una capienza di 400 posti, allestita dalla Prefettura, dovrebbe aprire nei prossimi giorni quando ormai la stagione della raccolta degli agrumi sta per terminare. Anche quest’anno i lavoratori migranti, i cittadini e la società civile di Rosarno sono stati lasciati troppo a lungo soli dalle istituzioni. Quello che segue è il fotoracconto della visita degli operatori di MEDU.

Medu chiede sostegno:

Per acquistare e distribuire coperte, sacchi a pelo, asciugamani, beni di prima necessità a 1000 lavoratori africani nella tendopoli/baraccopoli di San Ferdinando.

–         con carta di credito on-line in modo sicuro attraverso il sito di MEDU

– con bonifico bancario intestato a medici per i diritti umani, Banca popolare Etica IT 68 F05018 03200 000000113024

– con versamento sul c/c postale n. 12182317 Intestato a Banca Popolare Etica Roma
causale: Medici per i Diritti Umani c/c 113024

Nota: Tutte le donazione fatte a MEDU sono detraibili / deducibili

tagged under: .....

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *