Siamo tra il Belgio e la Grecia…

lunedì, febbraio 25th, 2013

Siamo tra il Belgio e la Grecia.

Il Belgio è stato due anni senza governo. Sono comunque sopravvissuti (nella foto una manifestazione).

La Grecia dopo le elezioni è invece tornata alle urne.

Però in Italia il ricorso alle urne è impedito dal semestre bianco (articolo 88 della Costituzione), che scade il 15 maggio, data oltre la quale si dovrebbe avere un nuovo presidente della repubb,lica.

Ora come ora Napolitano non può dunque sciogliere niente, neanche una sola camera come sarebbe auspicabile e cioè il Senato.

E allora?

Siamo tra il Belgio (nei prossimi mesi) e la Grecia (dopo il 15 maggio teoricamente il nuovo presidente può sciogliere le camere e indire nuove elezioni)..

Risultato? Una vera agonia.

Detto questo, complimenti agli elettori che hanno scelto Grillo. Vorrei sapere ora cosa si aspettano che succeda. Lo chiedo a chi viene da sinistra…

Complimenti, poi a sinistra,a quelli di Rivoluzione civile: vedremo a scrutini finiti dove hanno fatto davvero danno.

Complimenti infine a Bersani, per la sua campagna sottotono conclusa al chiuso in un teatrino romano mentre la piazza passava a Grillo.

Complimenti pure a Nichi Vendola che si è acquartierato sotto l’ala di Bersani senza più muovere dito.

Che dire? Forse a questo punto sta scoccando l’ora di Matteo Renzi. Non mi sta simpatico, ma probabilmente è la carta da giocare quando sarà possibile.

Intanto è esasperante agonia, in un paese dove puoi pure avere maggioranza di voti al Senato ma poi questa non si traduce in corrispondenti seggi (chissà perché, se non è una truffa questa…).

tagged under:

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *