Grillo lamenta infiltrati sul suo blog. Sì, ma perché non rimuove chi scrive, ad esempio, “ebrei maiali”…

domenica, marzo 24th, 2013

Che simpaticone Grillo. Dice che sul suo blog compaiono post di gente pagata per screditare il movimento da lui capeggiato.

Supponiamo pure che sia vero. Ma visto che parliamo di un blog Beppe Grillo saprà pure che i commenti possono essere “autorizzati” o in caso di nessun filtro comunque “rimossi” a posteriori.

Ora è vero che il suo blog ha migliaia di post ogni giorno (8 mila?), ma non credo che manchino i mezzi a Beppe Grillo per strutturare un minimo di controllo sul suo blog. In fin dei conti ricordo un suo 730 reso noto che gli attribuiva 4,6 milioni di euro annui.

Insomma, non giochiamo sulla caciara.

Potrà dire, ma come si fa a distinguere un commento inaccettabile da uno che invece è di critica, anche se in bilico con tutto ciò che è incorrect:: antisemitismo ecc.

Beh, leggere un commento come “ebrei maiali”, stop, non dovrebbe lasciare molti dubbi. Io fossi Grillo se non altro per decenza rimuoverei.

tagged under:

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on:

3 Responses to Grillo lamenta infiltrati sul suo blog. Sì, ma perché non rimuove chi scrive, ad esempio, “ebrei maiali”…

  1. Antonino says:

    Beppe stai andando più che bene.vai avanti cosi. Io e la mia famiglia siamo con te.

  2. davide sher says:

    Da ebreo non praticante e non religioso (come la maggior parte degli israeliani per altro) non credo che la frase ebrei maiali, per quanto terribilmente offensiva, sia da rimuovere a priori. Dipende dal contesto. Se si stesse parlando delle frange di destra del governo e dell’esercito che ammazzano donne e bambini allora sarebbe più che appropriato. Almeno quanto definire maiali gli americani colpevoli di sorprusi in Iraq o gli arabi estremisti che negano i diritti alle donne. O quelli del PDL per intenderci

  3. Pingback: Troll, schizzi di fango e il grande flop | La Torre di Babele

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *