aprile 30th, 2013

Obama vuole tentare di nuovo di chiudere Guantanamo (gliel’ha chiesto anche Bruce Springsteen…)

guantanamo_1765914c

Obama ha deciso di provare di nuovo a chiudere Guantanamo, dove i 166 detenuti esistenti sono in sciopero della fame. L’argomento è stato sollevato l’altro giorno a Oslo da Bruce Springsteen, nel primo concerto del suo nuovo tour. L’articolo di Le Monde del 30.4.2013: Obama veut à nouveau tenter d’obtenir …

Posted in Mondo
By
Read More
aprile 30th, 2013

Che fine fecero le monetine gettate addosso a Craxi? Ecco…

monete

Che fine fecero le monetine lanciate contro Craxi di fronte all’Hotel Raphael di Roma? Me lo ha rivelato uno dei poliziotti che intervennero quel giorno di vent’anni fa esatti al Raphael. Ecco a cosa servirono 40 mila lire, moneta più moneta meno… (dal mio blog ripubblico il post uscito il …

Posted in Società
By
Read More
aprile 30th, 2013

E a Velletri muore un muratore rumeno che era stato ingaggiato al nero

velletri garage crollato

E’ morto un operaio rumeno. Un operaio al nero. A Velletri nel crollo di un vecchio stabile in via San Francesco, in pieno centro storico a Velletri, in provincia di Roma. Il corpo di un operaio è stato estratto dalla macerie. Stava lavorando nell’appartamento interrato della struttura. L’operaio, romeno, 46 …

Posted in Società
By
Read More
aprile 30th, 2013

Perché l’Huffington Post Usa parla di Dacca e di Benetton e l’Huffington Post Italia no?

Lucia-Annunziata-e-Arianna-Huffington

E’ solo una curiosità: perché l’Huffington Post americano, la casa madre di tutti gli Huffington nel resto del mondo, parla di Benetton e Dacca e perché invece la filiazione italiana  non solo non ne parla ma se clicchi Benetton nella ricerca l’elenco di interventi nei vari blog  – da Alessia …

Posted in Società
By
Read More
aprile 30th, 2013

Su Dacca la responsabile di Clean Clothes Campaign: Benetton deve accertare in quali condizioni si producono i suoi capi

BANGLADESH-BUILDING-DISASTER-TEXTILE

Poche ore fa finalmente si parla di Benetton, lo fa il Fatto quoitidiano intervistando la responsabile della Clean Clothes Campaign,. Ecco l’articolo online del 30 aprile 2013: “In Bangladesh, Benetton e le altre aziende devono garantire sicurezza” L’azienda di Treviso aveva commissionato alcune produzioni agli operai impiegati in un edificio …

Posted in Società
By
Read More
aprile 30th, 2013

Cara Camusso, è il momento di parlare dei 400 morti di Dacca e di come operano i capitalisti alla Benetton…

Dacca 1

Cara Camusso, l’Italia celebra il I Maggio. Ruschia di farlo assolvendo di fatto Benetton, non parlando cioè dei suoi legami con la fabbrica tessile crollata a Dacca nel Bangladesh dove i fotografi delle agenzie internazionali hanno documentato la presenza  tra le macerie di camicie col celebre marchio verde della multinazionale …

Posted in Società
By
Read More
aprile 30th, 2013

Le tre versioni di Benetton sul disastro del Bangladesh: Quartz online le pubblica dicendo che ora c’è un nuovo comunicato sul proprio legame con la fabbrica crollata

bangladesh1

Quartz, online di nuova economia globale, dà conto questa sera di trre versioni date da Benetton. Prima, niente a che vedere con la fabbrica crollata a Dacca (Bangfladesh). Seconda: avuto un unico rapporto in passato. Terzo: avuti rapporti ma interrotti perché condizioni lavoro erano non sicure. Quartz dà conto stasera …

Posted in Mondo
By
Read More
aprile 30th, 2013

Auguri ad Elio Toaff per i suoi 98 anni

ELIO TOAFF

Elio Toaff compie oggi 98 anni, auguri Il presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane Renzo Gattegna ha dichiarato: “L’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane vuole esprimere i più caldi e sentiti auguri per i suoi 98 anni di vita al rav Elio Toaff. Rabbino emerito di Roma, maestro e punto di …

Posted in Società
By
Read More
aprile 30th, 2013

Kevin Frayer (Ap) e Munir Uz Zaman (Afp/Getty Images), i due fotoreporter a Dacca che smascherano Benetton

BANGLADESH-BUILDING-DISASTER-TEXTILE

Benetton ha detto di non avere legami con I fornitori tessili del palazzo crollato a Dacca. Poi ha rettificato dicendo che in passato e solo per un’occasione c’è stato un legame. Ma i fotografi delle grandi agenzie fotografiche internazionali, Associated Press e Agence France Presse, hanno immortalato camicie col marchio …

Posted in Mondo
By
Read More
aprile 30th, 2013

Vergogna Italia che copre Benetton nel disastro di Dacca: anche l’Huffington Post Usa pubblica foto Afp (dopo quelle Ap) con camicie Benetton tra le macerie

BANGLADESH-BUILDING-DISASTER-TEXTILE

Anche l’Huffington Post Usa pubblica oggi 30 aprile un servizio su Benetton, mostrando una seconda immagine Agence France Presse (nell’immagine) in cui si vede una camicia col marchio Benetton tra le macerie dell’edificio tessile di Dacca che è crollato il 27 aprile causando oltre trecento morti (ma il bilancio non …

Posted in Mondo
By
Read More