Sì del Senato, la Francia ha il matrimonio gay. Undici i paesi che hanno detto sì: Olanda, Belgio, Spagna, Norvegia, Svezia, Islanda, Canada, Sud Africa, Argentina e Uruguay

venerdì, aprile 12th, 2013

Via libera definitivo in Francia alla legge che apre ai matrimoni per le coppie omosessuali. Dopo il voto favorevole della Camera, è arrivato l’ok anche dal Senato. Un passaggio cruciale degli impegni presi in campagna elettorale dal presidente, Francois Hollande e proposto dal governo, il testo sarà esaminato a maggio dall’Assemblea Nazionale in seconda lettura e poi diventerà legge definitiva. Il provvedimento scatena la reazione del fronte contrario alle nozze gay: «Hollande vuole il sangue, lo avrà», spiega la portavoce dei militanti francesi anti-nozze gay, Frigide Barjot. «Il presidente ha ghigliottinato il popolo», ha aggiunto.

Intanto, in Italia il presidente della Consulta Franco Gallo venerdì è stato chiaro: «Due persone dello stesso sesso hanno il diritto fondamentale di ottenere riconoscimento giuridico con i connessi diritti e doveri, della loro stabile unione». Ma la «regolamentazione della materia nei modi e nei limiti più opportuni» spetta al Parlamento.

La Francia è dunque l’ultimo Paese in ordine di tempo a legalizzare i matrimoni omosessuali e le adozioni da parte di coppie gay sposate. Solo ventiquattro ore fa l’Uruguay è diventato il secondo Paese latinoamericano a permettere le nozze tra omosessuali. Ma sono una dozzina i Paesi nel mondo dove è già possibile.

URUGUAY – Ha preceduto la Francia di sole 24 ore. Ieri è infatti diventato il secondo Paese latinoamericano a permettere le nozze tra omosessuali. La nuova legge – che deve essere promulgata dal presidente – prevede
l’eliminazione di ogni riferimento al sesso delle persone negli articoli del Codice Civile che riguardano il matrimonio.
OLANDA – È stato il primo Paese, nell’aprile del 2001, ad aprire al matrimonio civile per le coppie gay con stessi diritti e doveri delle coppie etero, tra cui l’adozione.
BELGIO – Il matrimonio omosessuale è in vigore dal 2003, mentre il via libera alle adozioni gay è arrivato nel 2006.
SPAGNA – Le nozze gay sono in vigore da luglio 2005. E le coppie gay, sposate o no, possono adottare bambini.
CANADA – La legge sul matrimonio gay è del luglio 2005, ma la maggioranza delle province canadesi autorizzavano già l’unione tra persone dello stesso sesso.
SUDAFRICA – Nel novembre 2006 il Sudafrica è diventato il primo Paese africano a legalizzare le unioni gay attraverso «matrimonio» o «partenariato civile». Le coppie possono anche adottare.
NORVEGIA – Da gennaio 2009 omosessuali ed eterosessuali sono equiparati davanti alla legge in materia di matrimonio, di adozione e di fecondazione assistita.
SVEZIA – Le coppie gay possono sposarsi con matrimonio civile o religioso da maggio 2009. L’adozione era già legale dal 2003.
PORTOGALLO – Una legge del 2010 ha abolito il riferimento a «sesso diverso» nella definizione di matrimonio. Ma è esclusa la possibilità di adottare.
ISLANDA – Le nozze gay sono legalizzate dal 2010, ma le unioni omosessuali erano già riconosciute dal 1996, senza riferimento al matrimonio. Le adozioni sono legali dal 2006.
ARGENTINA – Il 15 luglio 2010 l’Argentina è diventato il primo Paese sudamericano ad autorizzare il matrimonio gay e le adozioni da parte di omosessuali.


In MESSICO le nozze gay sono possibili sono nella capitale, Città del Messico.

Negli STATI UNITI solo in 9 Stati e a Washington Dc.

tagged under: .

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *