Uccelli di rogo a San Miniato

lunedì, aprile 1st, 2013

Riprendo a Abruzzo 24 ore questa notizia su un prete di San Miniato (Pisa). Lo devo fare perché è il paese nativo di mio padre Carlo, lì vivevano i miei nonni Paolina e Vittorio, con i fratelli di mio padre Emilio, Fiorella e Bianca. Avevano un orto, erano tempi semplici. Prima di trasferirsi a Firenze. Che c’entra con la tresca del prete? Nulla, in apparenza. Però mi corre l’obbligo sanminiatese…Ecco dunque:

Il parroco scoperto a letto con la moglie del fedele parrocchiano. Lui li scopre e li prende a pugni

Incontri furtivi dopo eventi parrocchiali, ritardi dopo il catechismo e molte ore passate in Chiesa hanno turbato un marito sui 50 anni nella diocesi di San Miniato a Pontedera.

Il parroco di 45 anni si intratteneva, spesso privatamente, dopo gli obblighi religiosi con la moglie 50 enne di lui senza apparente motivo, ma vai a pensare che fosse una storia di sesso?

Il marito non ha mai lensato a tanto, ma nel paesino ad un certo punto è iniziato il mormorio fatto di voci e di sguardi.

“Cercava scuse e lasciava sempre il marito da solo” mormora qualcuno.

Solo chiacchiere, vai a credere ad un prete che stringe una relazione con tua moglie a quasi 50 anni…

Invece il marito, anche per togliersi “il pensiero” fa una visita a sorpresa nella parrocchia durante uno degli allontanamenti “religiosi” della moglie e così scopre i due in atteggiamenti inequivocabili.

Ne nasce un battibecco e poi lui prende a pugni il lrete e a schiaffi la moglie.

Nessuno sporge denuncia, ma nel paese la notizia vola di bocca in bocca fino a diventare notizia comune.

Si attende, ora, il pronunciamento del Vescovo che sicuramente allontanerà il prete dalla sua “calorosa” parrocchiana.

tagged under: ..

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on:

One Response to Uccelli di rogo a San Miniato

  1. Stefano says:

    La notizia è una farsa….la giornalista ha dato adito ad una panzana messa in giro a scopo calunniatorio,però di fronte ad una minaccia alla polizia postale-messa giustamente in atto da questa donna vigliaccamente infamata-tutti gli untori sono stati rintracciati ed ora si cacano addosso e invocano disperati il perdono….mentre la scribacchiatice (definirla giornalista mi pare eccessivo) ha fatto la smentita cospargendosi il capo di cenere….storia davvero triste e squallida….

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *