Altri immigrati morti: barcone si rovescia nel canale di Sicilia, già 50 vittime di cui 10 bambini…E intanto quelle di Lampedusa salgono a 328

venerdì, ottobre 11th, 2013

È ancora emergenza nel canale di Sicilia: un barcone con almeno 250 immigrati a bordo si è rovesciato. Sul posto sono accorse due navi della Marina militare, il Libra e l’Espero con i rispettivi elicotteri che hanno lanciato in mare scialuppe autogonfiabili. «Sembra che si sia ribaltato un barcone, e che addirittura sia affondato. Sono intervenute due nostre navi», ha detto a Reuters una fonte della Marina. «Ci sarebbero almeno 200 persone in mare. Le stanno recuperando due nostri elicotteri», ha aggiunto la fonte. I soccorritori hanno avvistato in mare dei cadaveri, ha detto all’Ansa un’altra fonte della Marina.

Il barcone avrebbe fatto naufragio a circa 70 miglia di Malta e 60 miglia da Lampedusa, in acque di competenza maltese. Lo hanno confermato le autorità de La Valletta che stanno coordinando i soccorsi e che hanno chiesto aiuto anche al comando generale delle Capitanerie di porto in Italia. Il barcone in difficoltà è stato avvistato da un velivolo maltese verso le 17 , che l’avrebbe visto capovolgersi e poi affondare. È passata solo una settimana dalla tragedia di Lampedusa : 328 i cadaveri recuperati finora .

Dagli elicotteri, secondo quanto si apprende, sono stati lanciati salvagenti e zattere autogonfiabili per cominciare le operazioni di recupero. Sul luogo del naufragio si sta dirigendo anche un mezzo della guardia costiera e una motovedetta maltese. Sono anche partite da Lampedusa per prestare soccorso due motovedette della capitaneria di porto e due motovedette della guardia di finanza e un elicottero delle fiamme gialle (da corriere.it).

Cinqwuanyta i morti aslle 22,30, di cui 10 bambini. Fino a quando  questo sterminio?

tagged under: ..

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *