A che titolo l’ex senatore Berlusconi, per rintracciare Renzi, si fa chiamare la “batteria” del Viminale, il cosiddetto cercapersone istituzionale?

martedì, dicembre 10th, 2013

Se fossi in Parlamento oggi avrei fatto questa interrogazione al Ministro dell’Interno:

se corrisponda al vero il fatto, riferito sui quotidiani oggi (vedi “La Stampa”), che l’ex senatore Silvio Berlusconi abbia chiesto al suo entourage di chiamare la cosiddetta “batteria” del Viminale – un numero di telefono del Ministero dell’Interno al quale il personale politico si rivolge per rintracciare altri esponenti politici –  per farsi chiamare Matteo Renzi.

Il fatto sarebbe avvenuto in un ristorante romano, dove Berlusconi era a cena con la fidanzata. E come dovrebbe essere ovvio l’ex senatore, non essendo più tale, non avrebbe dovuto aver accesso al servizio. Invece?

tagged under:

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *