Che cosa fare a Trastevere: varchi alle 19, pattuglie dall’1 di notte in poi, ripristinare raccolta differenziata, diritti per i residenti, controllo spacci alcolici, verifica Municipale…

domenica, marzo 30th, 2014

Che cosa fare a Trastevere?

Varchi elettronici:

Anticipare alle 19 il divieto di entrata ai varchi (attualmente alle 21). I ristoratori non sono d’accordo? Pazienza. Non possiamo restare ostaggio di 50 ristoratori.

Non servono invece dissuasori fisici (fioriere ecc) perché questo sistema è pericoloso per le ambulanze, i vigili del fuoco ecc.

Sosta selvaggia e sosta residenti:

Multare la sosta selvaggia, soprattutto di sera. Non punire i residenti che invece non sanno più dove parcheggiare (Trastevere ha 21.749 abitanti, le auto stimate sono 4000, i posti regolari per parcheggiare poche centinaia…). E’ inutile che i vigili passino un paio di volte a settimana a battezzare intorno a mezzogiorno i poveri residenti.

Controlli dopo l’una di notte:

Visto che la movida produce danni dopo l’1 di notte introdurre in permanenza controlli effettivi non stanziali nel corso di tutta la notte. Le forze dell’ordine siano riorgaqnizzatre in questa direzione, altrimenti sono solo chiacchiere.

Raccolta differenziata rifiuti saltata:

La Giunta imponga all’Ama di ripristinare la distribuzione dei sacchetti per la differenziata che è stata sospesa dal giugno 2013. Il risultato è che la differenziata è saltata di fatto a Trastevere: ognuno mettr qualunque cosa nei sacchetti che ha, di ogni colore e plastica varia, senza rispetto per i giorni stabiliti. Trastevere è stato uno dei quattro rioni-quartieri in cui è stata avviata la differenziata, ora siamo allo sbando.

Blindatura aree pedonali anti-residenti:

Il consiglio comunale deve adottare una normativa per il carico-scarico merci dei residenti che vivono nelle aree pedonali, ai quali – contrariamente che ai commercianti – non è garantito alcun diritto (istituire finestre mattina e pomeriggio per poter arrivare sotto casa con le proprie merci o persone non  autosufficienti). Ora come ora chi arriva in auto sotto casa è in infrazione.

Verifica delle attività di polizia municipale:

Sabato sera il comandante della polizia municipale col suo staff è intervenuto in Trastevere, riuscendo ad adottare alcune misure ad esempio nei confronti di locali “fracassoni” e che spacciano alcol ai minorenni, che normalmente la municipale tarda ad adottare. Perché? Occorre una verifica delle competenze e il ricambio delle strutture che tardano ad operare.

Controlli negli spacci di alcolici:

Ci sono spacci di alcolici gestiti da bengalesi che riescono in una notte a incassare cifre iperboliche,  fino a sette-ottomila euro. Fuori ci sono le file di ragazzi che acquistano birre ecc. Sono davvero in regola questi spacci?

tagged under:

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *