Roma città ribelle, 1943-1944. Alla Biblioteca di storia Moderna e Contemporanea mercoledì 16

venerdì, aprile 11th, 2014

Il direttore della Biblioteca di Storia Moderna e Contemporanea

Simonetta Buttò

è lieta di invitare la S.V. alla presentazione del volume

Città ribelle 1943-1944

La Roma che resiste raccontata ai ragazzi

di Enrico Compagnoni e Susanna Spezia

Il mio libro, 2014

Intervengono

Georges De Canino, Fabrizio Forno, Sara Manasse, Aldo Pavia

Coordina

Paolo Brogi

Mercoledì 16 aprile 2014, ore 17.00

Biblioteca di storia moderna e contemporanea – Palazzo Mattei di Giove

Via Michelangelo Caetani 32 – Roma

Per informazioni: Biblioteca di storia moderna e contemporanea – b-stmo.info@beniculturali.it www.bsmc.it

Comunicato stampa

Città ribelle 1943-1944

Mercoledì 16 aprile 2014, alle ore 17.00 presso la Biblioteca di storia moderna e contemporanea (Palazzo Mattei di Giove – Via Michelangelo Caetani 32, 00186 Roma), verrà presentata l’opera Città ribelle 1943-1944. La Roma che resiste raccontata ai ragazzi di Enrico Compagnoni e Susanna Spezia. Prefazione di Pier Giuseppe Murgia. Illustrazioni di Renato Ferraro, 2014. Intervengono: Georges De Canino, Fabrizio Forno, Sara Manasse, Aldo Pavia. Coordina: Paolo Brogi

Il libro racconta alcuni episodi della resistenza romana che coinvolgono giovani e giovanissimi.

I nove mesi di occupazione nazifascista si aprono e si chiudono con le storie coraggiose di Romolo Dorinzi, Romoletto, che a 14 anni resta ferito, il 9 settembre del ’43, nel tentativo di salvare la vita ai soldati italiani a difesa di un forte e quella di Ugo Forno, che il 5 giugno del 1944, ad appena 12 anni, viene colpito a morte mentre insieme ad altri ragazzi impedisce ai nazisti in fuga di far saltare un ponte. Quanti giovani conoscono Massimo Gizzio, assassinato dai fascisti mentre è impegnato in uno sciopero di studenti? E la drammatica vicenda di Ferdinando Agnini, trucidato alle Fosse Ardeatine? Furono tanti i giovani che non vollero piegare la testa, rendendosi protagonisti di una riscossa popolare che si cerca di cancellare e di rimuovere.

L’incontro è stato organizzato alla vigilia del 70° anniversario del rastrellamento del Quadraro, avvenuto il 17 aprile del 1944, uno degli episodi narrati nel volume, oggetto di una ricerca da parte degli allievi della professoressa Sara Manasse, a lungo docente di storia nella scuola superiore del quartiere. Oltre a lei saranno presenti Aldo Pavia, ANED (Associazione nazionale ex deportati), Georges De Canino, artista che opera sulla memoria, autore di due opere esposte alle Fosse Ardeatine dedicate agli adolescenti uccisi nella strage, Fabrizio Forno, nipote di Ugo, partigiano dodicenne ucciso dai nazisti; coordinerà Paolo Brogi, giornalista del “Corriere della Sera” e scrittore.

Enrico Compagnoni, giornalista e regista, autore di documentari e reportage. Ha lavorato come inviato del programma “Chi l’ha visto?”. Ha diretto “Laboratorio Cinema” distribuzione cinematografica indipendente. Ha pubblicato Movimento 1977, storia di una lotta per Rosenberg & Sellier, 1979 e Il filatelico, Kaos edizioni, 2009.

Susanna Spezia è bibliotecaria presso la Biblioteca di storia moderna e contemporanea e autrice di diverse pubblicazioni e articoli sul cinema e sullo sport.

Renato Ferraro, regista televisivo, autore del lungometraggio Marzo’43-luglio’48. Ha pubblicato L’Italia s’è desta Storia d’Italia a fumetti per Ottaviano editore.

Per informazioni: Biblioteca di storia moderna e contemporanea, e-mail b-stmo.info@beniculturali.it

tagged under: ......

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *