Per un alberello nell’infausta stesa di marmo e cemento a San Silvestro…Il I Municipio dice sì

giovedì, febbraio 12th, 2015

Omniroma-MUNICIPIO I, CONSIGLIERI:OK MOZIONE PER PIANTUMAZIONE ALBERI PIAZZA S. SILVESTRO
(OMNIROMA) Roma, 12 FEB – “Il consiglio del municipio Roma I Centro ha approvato, oggi, all’unanimità, una mozione con la quale si richiede di piantare alberi in piazza S. Silvestro”. A darne notizia, in una nota congiunta, i consiglieri Nathalie Naim (Capogruppo LCM) e Mauro Cioffari (Capogruppo SEL) e il presidente del consiglio municipale Yuri Trombetti.
“Piantare degli alberi in Piazza San Silvestro e dotarla di una fontana per ombreggiare la piazza e darle vitalità – dichiarano Naim, Cioffari e Trombetti – è la richiesta unanime del consiglio del I municipio al sindaco Marino che abbiamo approvato nella seduta di oggi. La mozione, proposta dalla consigliera Naim (LCM) e sottoscritta dai consiglieri Cioffari (SEL), Trombetti (PD), Marin(LCM), Ricciardelli (PD), Manca e Argilli (SEL), fa seguito a una raccolta di migliaia di firme avviata dall’associazione Respiro Verde Lega Alberi, dal 06blog.it e dalla stessa Capogruppo della Lista Civica Marino. Piazza San Silvestro è stata riqualificata qualche anno fa restituendo con la pedonalizzazione uno spazio pubblico ai cittadini, ma a causa dell’aspetto triste della piazza e della sua esposizione al sole, i comitati dei cittadini segnalano che le grandi panchine in travertino, spesso arroventate, rimangono vuote vanificando l’investimento di circa un milione di euro”.
“Con l’approvazione della mozione – concludono Naim, Cioffari e Trombetti – auspichiamo che l’amministrazione Marino, sensibile ai temi dell’ambiente e della qualità della vita, possa finalmente dare una risposta concreta alle richieste dei cittadini restituendo questo importante spazio pubblico ad una piena fruibilità”.
red

In una nota successiva il presidente della commissione ambiente del Campidoglio, Athos De Luca, dopo aver firmato la petizione ricorda che contro gli alberi c’è stata a suyo tempo una posizione della Sovrintendenza ai beni architettonici.

Viene da chiedersi che cosa s’intenda tutelare in quella piazza così ostile alla popolazione: i palazzacci intorno? Le uniche strutture di qualche interesse si limitano infatti al palazzo delle Poste e alla chiesetta adiacente.

La colata di cemento e marmi + stata voluta da Alemanno. L’assenza di un qualsiasi alberello urla vendetta.

Se c’è qualcosa da tutelare in quello spiazzo arroventato )quando c’è il sole) è la testa dei romani…

Si spera che la e convenga.

tagged under: ...

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *