Un nuovo caso Margherito in polizia: vicequestore sindacalista denuncia le insicurezze a Termini, sospeso in attesa di destituzione

martedì, febbraio 24th, 2015

Bertolami, un nuovo caso Margherito in polizia.

Margherito denunciò irregolarità del Celere Padova, il battaglione che nelle piazze italiane contrastava i manifestanti e non sempre con metodi leciti.

Il funzionario Margherito, oggi in pensione,ebbe il coraggio di dire no e di denunciare. Lo sospeso. Ne nacque una protesta, Margherito fu poi reintegrato e proseguì la sia carriera diventando infine questore.

Aveva ragione Margherito.

Anche allora i vertici cercarono di stroncare un funzionario che aveva l’ardire di denunciare cose che non vanno.

E ora?

Cosa succede ministro Alfano^

Cosa succede presidente Renzi?

L’ha ben spiegato ieri sera a Piazzapulita Filippo Bertolami, vicequestore aggiunto della polizia di stato, con 23 anni di carriera alle spalle in questure come quelle di Milano e Roma, nonché sindacalista (ora nel Fdnp).

Ha rivelato Bertolami di essere stato appena raggiunto da una comunicazione del capo della polizia che lo sospende con la prospettiva della destituzione.

Perché? Perché in un servizio video di Piazzapulita Bertolami ha mostrato le telecamere di Termini chge non vanno. Molte non funzionano, ha spiegato Bertolami, e quando funzionano non registrano le immagini e infine le immagini che fanno non sono di buona risoluzione (cioè non servono per identificare i responsabili dei reati immortalati dalle telecamere). Bertolami ha poi aggiunto altre considerazioni sull’insicurezza intorno a Palazzo Chigi e a piazza San Pietro.

Invece di premiarlo lo colpiscono.

Questo ha osservato Paolo Mieli, ex direttore del corrieree presidente della Rcs libri, presente in studio da Formigli, il quale ha letto un comunicato del Dipartimento di Pubblica Sicurezza il quale non smentendo Bertolami diceva soltanto che i dati forniti dal sindacalista erano “parziali”.

Ma come ha ricordato giustamente Mieli anche se una sola telecamera non funzionasse e un funzionario lo facesse osservare, quel funzionario è da lodare e non viceversa.

Da parte sua Bertolami ha ricordato infine che la sospensione scattata nei suoi confronti non è stata adottata neanche per i funzionari della Diaz a Genova Pur condannati nei tre gradi di giudizio.

Ps: e gli altri sindacati di polizia che fanno di fronte alla sospensione di Bertolami?

tagged under: ...

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *