La “manina” del governo torna in azione: proposto un emendamento sul falso in bilancio che rischia di impedire le intercettazioni della magistratura

martedì, marzo 3rd, 2015

Di nuovo la “manina” fraterna del governo Renzi. Stavolta si punta a impedire le intercettazioni sui reati di falso in bilancio. Come? Ecco come:

L’emendamento al ddl corruzione sul falso in bilancio – scrive corriere.it – non prevede più soglie di non punibilità né in percentuale né rispetto al volume d’affari mantenendo una distinzione solo tra società quotate e non quotate e abbassando la pena per queste ultime da un minimo di uno ad un massimo di cinque anni di detenzione.

Abbassando da sei a cinque anni come pena massima si impediscono le intercettazioni per le indagini su questo tipo di reati quando non riguardino grosse società e comunque società quotate. Abbassando l’impianto delle pene previste per le società quotate a 1-5 anni non è possibile l’utilizzo da parte degli inquirenti di questo strumento che scatta per pene oltre i sei anni.

Detto questo il punto è ancora un altro.

Nel Pd di Renzi si fa estrema fatica ad adeguarsi a una concezione etica sui rerati di falso in bilancio e più in generale dell’evasione fiscale.

In paesi comew gli Statoi Uniti, tanto decantati a parole, ma anche in altri pasesi del nord Europa l’evasione fiscale è giustamente considerata un reato grave, un reato per il quale si va in carcere.

C’è poco da ridere su Al Capone incastrato per evasione fiscale.

La differenza con l’Italia di Renzi – ma su questo Renzi non è che l’ultimo epigono di una lunga scuola di pensiero – è che da noi l’evasione non solo non è considerata un reato grave ma è di fatto tollerata, incoraggiata, certamente poco contrastata.

Ecco allora come nascono gesti delle “manine” fraterne con cui di volta in volta le anime candide che anche dentro il Pd albergano scoprono che qualcuno al governo sta sbagliando…

Ma quali sbagli, queste sono convinzioni profonde.

Da combattere.

tagged under: ...

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *