Argentina, 4000 oppositori gettati in mare con i voli della morte: un militare confessa

domenica, giugno 2nd, 2019

Il quotidiano argentino “Pagina 12” ha riferito ,nell’edizione del 31 maggio scorso, del processo sul Campo de Mayo, la struttura militare in cui furono perpetrati crimini spaventosi negli anni ’70 ai danni degli oppositori politici.

Da l’, ha spiegato Ramon Gonzales, partirono voli della morte per liquidare oltre 4000 detenuti, ha riferito Ramon Gonzales nell’udienza del processo in corso a Buenos Aires. .

E’ la prima volta che la questione viene confermata da un militare argentino.

Finora c’erano state indagini condotte da giornalisti come l’argentino Horacio  Verbitsky e anche dal settimanale italiano, l’Espresso, che si era messo alle calcagna, in Florida, di un ex pilota militare argentino coinvolto nei voli.

Poco tempo fa poi a Montevideo in Uruguay erano riemersi i ritrovamenti fatti sulle spiagge uruguaiane negli anni ’70: rinvcenimewnti di corpi legati, scheletri, oggetti personali delle vittime.

Un elemento raccapricciante era stato quello relativo ai sacerdoti penitenzieri imbarcati sui voli, non tanto per soccorrere spiritualmente i detenuti quanto per dare invece conforto agli equipaggi militari incaricati di liquidare le persone imbarcate.

 

 

tagged under: ...

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *