novembre 3rd, 2017

In libreria “68 ce n’est qu’un début”. Storie di un un mondo in rivolta. Di Paolo Brogi

Cover jpeg

Paolo Brogi, 68 ce n’est qu’un début. Storie di una rivolta, Imprimatur 2017 Uscita 2 novembre 2017 Da Roma a Berlino, passando per New York, Varsavia, Parigi, Tokyo, Milano, Chicago, Trento, Pisa, Torino, Valdagno, Firenze, Venezia, Avola, Pesaro, Venezia, Genova, Bologna, la Versilia, Dakar, Rawalpindi, Belgrado, Praga, Varsavia, Istanbul,  Rio, …

Posted in Società
By
Read More
novembre 30th, 2014

Genova dedica a Mauro Rostagno una piazzetta del suo Centro storico. Col sindaco Marco Doria primo degli intervenuti al convegno su Rostagno

piazza

Questa è la piazzetta che nel centro storico di Genova, a poche centinaia di metri da piazza De Ferrari, sarà intitolata a Mauro Rostagno. E’ adiacente ai Giardini Luzzati e al centro Il Cesto che cura le tematiche ambientali e sociali del luogo,  ed è inserita in un posto adiacente …

Posted in Società
By
Read More
novembre 25th, 2014

Una piazza a Genova per Mauro Rostagno

Rost tesserino 2

UNA PIAZZA PER MAURO ROSTAGNO. ADRIANO SOFRI A PALAZZO DUCALE Mauro Rostagno, militante politico e giornalista, ucciso dalla mafia a Trapani il 26 settembre del 1988 a 46 anni, sarà ricordato a Genova con una piazza a lui dedicata. Lo ha deciso il Comune su proposta di un gruppo di …

Posted in Società
By
Read More
marzo 1st, 2014

I due Dna trovati sul fucile usato per ammazzare Rostagno: uno è di Vito Mazzara al 99%, l’altro di un suo stretto parente. Gli articoli di Sofri e Giacalone

rostagno_G 3

Sul fucile usato per uccidere Mauro Rostagno il Dna di Vito Mazzara ma anche il Dna di un suo parente stretto. La perizia balistica discussa mercoledì scorso inchioda Mazzara (trovato un dna compatibile col suo al 99,99%), tanto più che il fucile è stato maneggiato anche da un suo parente. …

Posted in Società
By
Read More
gennaio 23rd, 2014

Il Fatto quotidiano, stavolta con Aldo Ricci, attacca su Calabresi Lotta continua

Trtav

Oggi è uscito un ulteriore pezzo contro Adriano Sofri e Lotta continua sul Fatto quotidiano. Dopo Travaglio e Massimo Fini è la volta di Aldo Ricci. Segnalo questa ulteriore prodezza del giornale di Travaglio, per quanti ancora lo reputino giornale di battaglia. Così proprio non è. Ognuno può leggere http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/01/23/gli-anni-spezzati-un-paese-obliterato/853428/

Posted in Società
By
Read More
gennaio 16th, 2014

Il Fatto quotidiano torna su Calabresi. Dopo Travaglio, Massimo Fini. Ma i lettori di sinistra del quotidiano non ne sono stufi?

images

Mi sono chiesto se valesse la pena commentare la pagina che il Fatto quotidiano tramite il collaboratore Massimo Fini ha dedicato oggi a “Sofri Calabresi vi racconto la storia”. Ho aspettato sera per non contribuire ulteriormente alla diffusione di questo giornale che peraltro ha tra i suoi acquirenti anche lettori …

Posted in Società
By
Read More
gennaio 12th, 2014

Riassunto ad uso dei distratti: tutti i post pubblicati su questo blog dopo lo sceneggiato “Gli anni spezzati” del 6-7 gennaio che ha risolto la morte di Giuseppe Pinelli in un suicidio

Licia Claudia Silvia 2

Post su Giuseppe Pinelli (e dintorni) pubblicati da Paolo Brogi sul suo sito www.brogi.info dopo la proiezione dello sceneggiato tv “Gli anni spezzati” di Graziano Diana su Raiuno il 6 e il 7 gennaio 2014 (sotto Giuseppe Pinelli con le figlie Claudia e Silvia , “Licia Claudia Silvia” di Anna …

Posted in Società
By
Read More
gennaio 11th, 2014

Marco Travaglio e “la stampa di sinistra di questi giorni…”

Trav 2

C’è un lapsus molto chiaro nella prosa con cui Marco Travaglio si dedica allo sceneggiato “Gli anni spezzati” sul commissario Calabresi, nell’editoriale di oggi sabato 11 gennaio del Fatto quotidiano di cui Travaglio è vicedirettore. Il pezzo s’intitola “Il suicidio Calabresi”. Il lapsus è invece in bella evidenza in testa …

Posted in Società
By
Read More
luglio 7th, 2013

L’Inps che revoca la pensione di invalidità a Soriano Ceccanti, rimasto paralizzato per un colpo di pistola sparato dalle forze dell’ordine alla Bussola il 31 dicembre 1968

Ceccanti

Soriano Ceccanti colpito da una pallottola sparata dalle forze dell’ordine a una vertebra, rimasto paralizzato da quel 31 dicembre del 1968 sul lungomare davanti alla Bussola di Focette, l’Inps gli ha appena revocato la pensione d’invalidità. L’ho appreso da questo riassunto che Adriano Sofri ha pubblicato anche su Facebook. Che …

Posted in Società
By
Read More