gennaio 25th, 2014

Palermo ricorda il cronista Mario Francese ucciso dalla mafia 35 anni fa

Mario-Francese-300x200

Da Ossigeno per l’informazione: MEMORIA GIORNALISTI UCCISI. MARIO FRANCESE, 35 ANNI DALLA MORTE 23 gennaio 2014 11:00 |     di Redazione | – See more at: http://www.ossigenoinformazione.it/2014/01/giornalisti-uccisi-mario-francese-35-anni-dalla-morte-38712/#sthash.xtYQ88w1.dpufIl cronista del Giornale di Sicilia fu assassinato il 26 gennaio 1979. Nel giorno dell’anniversario sarà inaugurata a Palermo un’area verde a lui …

Posted in Società
By
Read More
dicembre 20th, 2013

Azzardopoli, la mafia all’assalto del gioco che vale 80 miliardi l’anno e ha creato milioni di “dipendenti”

der_falschspieler61

BENVENUTI AD AZZARDOPOLI LE MAFIE FANNO BINGO: Sono 76 i miliardi spesi nel gioco in Italia, terza industria del paese. 10 i miliardi illegali 41 i clan che ci speculano 800 mila i malati da gioco, 2,5 quelli a rischio Dal libro-dossier per Libera di Daniele Poto “Azzardopoli” Un paese …

Posted in Società
By
Read More
dicembre 19th, 2013

In tv nell’anniversario dell’omicidio mafioso – il 5 gennaio di trent’anni fa – la storia di Pippo Fava, ucciso a Catania perché “scriveva”…Uno degli 8 giornalisti ammazzati in Sicilia, da Cosimo Cristina a Mauro Rostagno

Fava

Un film tv su Pippo Fava. Il 5 gennaio, su Raitre. Nel giorno in cui con cinque colpi di pistola fu uccisi trent’anni fa il direttore della rivista antimafia “I Siciliani”. Denunciava i rapporti tra mafia e potere, Fava è uno degli otto giornalisti uccisi in Sicilia dalla mafia, da …

Posted in Società
By
Read More
settembre 16th, 2013

Mauro De Mauro sequestrato dalla mafia e infangato, un destino comune agli otto giornalisti uccisi in Sicilia da Cosimo Cristina a Mauro Rostagno

mauro-de-mauro

16 settembre 1970, Mauro De Mauro giornalista dell’Ora viene sequestrato sotto casa a Palermo in via delle Magnolie. Sequestrato e scomparso nel nulla. De Mauro è uno degli otto giornalisti uccisi in Sicilia dalla mafia. La sentenza con cui non è stato condannato Totò Riina emessa a Palermo di recente …

Posted in Società
By
Read More Read More
maggio 18th, 2013

La mafia che ti fa anche i regali di compleanno

Rst Mauro Madd

La mafia che ti fa anche i regali di compleanno di Rino Giacalone Quindici maggio 2013, aula bunker del Tribunale di Trapani. Udienza del processo per il delitto del sociologo e giornalista Mauro Rostagno. Un omicidio che risale al 26 settembre del 1988, 25 anni fa. Imputati due soggetti, Vincenzo …

Posted in Società
By
Read More
aprile 5th, 2013

“Ossigeno per l’informazione” segnala l’attacco di un avvocato dei mafiosi alla sbarra per l’omicidio Rostagno contro il giornalista Rino Giacalone

Aula_falcone

“Ossigeno per l’informazione” a fianco del giornalista Rino Giacalone. Il portale che dà conto delle minacce ai giornalisti segnala l’intervento molto pesante fatto nell’aula del Processo per l’omicidio di Mauro Rostagno dall’avvocato Vito Galluffo, difensore di uno dei due  accusati del delitto, contro Rino Giacalone che da due anni riporta …

Posted in Società
By
Read More
gennaio 5th, 2013

Partinico. In fiamme l’auto di Pino Maniaci, coraggioso direttore di Telejato

Pino-Maniaci-400x215 2

Partinico, un nuovo attentato della mafia contro Telejato e il suo direttore Pino Maniaci. La notte scorsa è stata incendiata la Fiat Punto di Maniaci e a poca distanza è stato rotto il parabrezza della Bmw di suo figlio Giovanni. Telejato e Maniaci hanno già subito numerosi attentati. Alla mafia …

Posted in Società
By
Read More
gennaio 2nd, 2013

Ministro Cancellieri, dobbiamo aspettarci ora un quarto attentato impunito a Libera di Borgo Sabotino?

villaggio-legalita-latina-distrutto-0002

Ottobre 2011. Novembre 2012. E ora inizio gennaio 2013. Tre attentati in poco tempo, ma innumerevoli sono state le intimidazioni minori, così dicono a Libera: bersaglio è la struttura dell’associazione antimafia nell’agro pontino, a Borgo Sabotino, Latina (nella foto i danni del 2011). Ministro dell’Interno, dobbiamo prevedere ora un quarto …

Posted in Società
By
Read More
dicembre 20th, 2012

Il 41 bis è un inutile esercizio di deterrenza. La situazione del boss mafioso Bernardo Provenzano è inaccettabile

provenzano

Non va bene. Questa storia del 41 bis non va bene. Non solo ha prodotto il peggio e cioè la trattativa Stato-Mafia nonché le stragi decise dai vertici mafiosi, ma si rivela uno sterile esercizio di deterrenza e una strada senza ritorno. Che senso ha il 41 bis alla luce …

Posted in Società
By
Read More