Due cooperanti italiani sequestrati nel mondo. Perché nessuno parla di Rossella Urru e di Giovanni Lo Porto?

domenica, febbraio 12th, 2012

In questo momento due cooperanti italiani sono sequestrati nel mondo. Vi sembra che qualcuno ne parli?

Ieri è tornato alla ribalta per qualche minuto il nome di Giovanni Lo Porto, il cooperante palermitano sequestrato il 19 gennaio nel Punjab pakistano. Sembrava che i talibani ne rivendicassero il possesso, poi i talebani hanno smentito di aver rilasciato dichiarazioni. Sul cooperante dell’ong “Aiuti contro la fame” è poi di nuovo sceso il silenzio.

Ancor più inquietante è dal 23 ottobre scorso la sorte di Raffaella Urru, sequestrata con un blitz di forze non identificate in un villaggio del popolo Saharawi. Con lei sono stati sequestrati allora anche altri due cooperanti spagnoli. Il sequestro è avvenuto a Rabuni, conosciuta come la capitale amministrativa dei campi di rifugiati saharawi di Tindouf. I sequestrati spagnoli sono Ainoha Fernández de Rincón, dell’Estremadura, membro dell’Associazione di Amici del Popolo Saharawi di Estremadura, e Enric Gonyalon, maiorchese, membro della organizzazione spagnola Mundobat.

Che fine ha fatto Rossella Urru? Perché nessuno in Italia ne parla? Che cosa fa la Farnesina per lei e per l’altro cooperante sequestrato in Pakistan?

tagged under:

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *