L’autista dell’Atac e la donna di colore. Igiaba Scego ha incontrato la sua Rosa Parks

mercoledì, marzo 6th, 2013

Ho letto questa testimonianza su Facebook, è di Igiaba Scego scrittrice africana di origini somale  che vive a Roma. Eccola:

Igiaba Scego
Ho incontrato la mia personale Rosa Parks. Ero sul 105. Vi descrivo la scena: l’autista smadonna contro di lei perchè la signora (nera, ma non sono riuscita ad individuare il paese) risponde al suo cellulare. L’autista sbrocca e dice “io non voglio sentire la sua brutta voce, vada in fondo, non la voglio sentire capito?”. Il bus era un po’ pieno. Il fondo manco si vedeva. La signora mormora qualche frase sconnessa al telefono e poi chiede all’autista con la voce più dolce e suadente del mondo: “Caro signore cosa non va? Non credevo fosse reato rispondere al proprio telefono”. L’autista le dice “lei mi da fastidio, è lei a darmi fastidio come tutti gli stranieri”. E poi apre le porte perchè siamo arrivati tutti a Termini. Lei lo guarda e dice: “Mi dispiace che sia così triste oggi. Spero che la sua vita migliori. Le auguro comunque una buona giornata e se può sorrida che la vita è breve”. Io l’ho inseguita sta signora, l’ho ringraziata. io ero pronta a prenderlo a schiaffi l’autista. Non sopporto il razzismo. E ne vedo tanto sugli autobus. Ho detto alla signora “era uno sporco razzista. ma lei è stata una grande”: Lei mi ha sorriso e poi mi ha detto: “Così ci sta male tutto il giorno e magari chissà migliora. Se lo avessi mandato affanculo avrebbe avuto la conferma alle sue orrende tesi razziste e io questo non lo volevo. Ho imparato nella vita che la non violenza è la miglior arma, sempre. Urlare confonde, Urlare non serve a niente. I pugni peggio mi sento. Semini rabbia, semini odio e poi ti ritorna indietro. Io l’odio me lo sono lasciato dietro le spalle. La dolcezza ferisce di più e ti fa riflettere”. Insomma era Rosa Parks. Decisamente Rosa Parks. E sento che la signora ha insegnato molto anche a me.
tagged under: .

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on:

One Response to L’autista dell’Atac e la donna di colore. Igiaba Scego ha incontrato la sua Rosa Parks

  1. carlo says:

    Ecco perche l’Africa e’ un tale paradiso. I neri mantengono perpetuamente un atteggiamento amichevole e conciliante.
    E cosi, in breve, risolvono e superano le contraddizioni.
    Ad esempio, i nigeriani correligionari di Igiaba Scego sono ostili ai cristiani ma non li danneggiano. Si limitano a spaventarli facendo esplodere le buste delle patatine.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *