Attenzione, sono nera ma non mordo…

domenica, luglio 14th, 2013

ATTENZIONE! Siate tutti informati. Sono e sempre sarò una donna di colore. Se siete allergici ai neri non entrate. Ma se preferite un sano pasto di qualità in un ambiente gradevole e pulito entrate. NON MORDO!” e termina con: “Grazie. Martha-Renee.”

Riprendo da Frontieranews:

Stanca del razzismo dei clienti, mette un cartello nel suo bar: “Sono nera ma non mordo”

Mondo | 13 luglio 2013

E’ con queste parole che Martha-Renee Kolleh, proprietaria di un bar nella città di Ossett (Regno Unito), ha deciso di rivolgersi ai suoi clienti nell’ultimo tentativo di salvare il suo lavoro.

Madre di tre figli, proveniente dalla Liberia, Martha-Renee ogni giorno è vittima di episodi razzisti che la vedono coinvolta in prima persona. A causare questi problemi è il colore della pelle della giovane donna, la quale ogni giorno si vede additare dai suoi clienti solo perchè nera.

Nella piccola cittadina di Ossett, che conta circa 23 mila abitanti con solo l’1% di cittadini stranieri, Martha gestisce da circa due anni la caffetteria Yeanon situata nel centro della città, ma non è mai riuscita a lavorare tranquillamente. Le persone che entrano alla ricerca di un tavolo libero, si rifiutano di sedersi dopo che la vedono dietro il bancone.

“Una famiglia stava per sedersi quando il padre ha detto: Credo che ci troviamo nel posto sbagliato… ed è così che sono usciti dal locale” sostiene la donna, la quale dichiara che alcuni clienti hanno consumato e dopo sono scappati solo perché lei è di colore.

” Ho deciso di mettere il cartello perché mi sento frustrata dal modo in cui mi tratta la gente – continua Martha – adesso quando apriranno la porta della caffetteria sapranno chi si troveranno davanti, non dovrebbero esserci più sorprese per i clienti”.

Inoltre la proprietaria ringrazia i clienti abituali del suo locali i quali l’hanno sostenuta in questa iniziativa.

tagged under:

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *