Informazioni che faticano a trovare spazio

Via Tasso, presidio e lettera al prefetto

MUSEO DELLA LIBERAZIONE
Via Tasso, presidio e lettera al prefetto
Al sit in dopo l’offesa delle scritte antisemite nel Giorno della Memoria, la richiesta di controlli in tempo reale

ROMA – Da via Tasso una lettera alla prefettura: mettere in grado le telecamere di fornire in tempo reale le immagini alle vicine postazioni delle forze dell’ordine. A spedirla il presidente del Museo della liberazione di via Tasso, Antonio Parisella, intervenuto domenica mattina alla manifestazione di solidarietà contro le scritte antisemite e negazioniste che nel giorno della memoriahanno imbrattato l’istituzione. Al presidio indetto da Anpi e Anppia era presente anche Walter Veltroni che si è intrattenuto a lungo con i rappresentanti delle associazioni presenti come Miriam Novitch e Anfim. Tra gli intervenuti i figli delle vittime dei nazifascisti Albertelli, Lancellotti e Stame, Giulio Spallone, Massimo Rendina. Per lunedì l’Anpi ha ricordato un nuovo appuntamento alle 15,30 in via della Libertà dove sarà ricordato Massimo Gizio. E al mattino alla Stazione Tiburtina la comunità ebraica renderà omaggio ai coraggiosi ferrovieri che come Bolgia tentarono di spiombare i carri delle deportazioni.

Paolo Brogi
31 gennaio 2010© Corriere della sera RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimi

Podlech, il Cile lo ha condannato all’ergastolo

ERGASTOLO CILENO PER ALFONSO PODLECHI giudici cileni hanno aspettato...

Era ubriaca…

“Era ubriaca, così ha favorito chi le ha fatto...

Il family day del governo

Nepotismo, argomento che sembra rinverdire alla luce del governo...

Oliver che canta i giovani sfruttati dagli uomini ricchi a nord di Richmond…

SI CHIAMA OLIVER ANTHONY ED E’ IN TESTA ALLE...