Boetti al Maxxi. Torna l’Afghanistan

mercoledì, 24 Febbraio, 2010

Alighier/o Boetti e l’Afghanistan. Il pittore torinese trapianytato a Trastevere aveva scoperto le tessitrici afgane, mandava laggiù i suoi bozzetti con le carte geografiche e quant’altro, tornavano indietro preziosi tessuti con quei disegni . Ora il Maxxi di via Guiido Reni, a Roma, racconta questa storia con un’esposizione. Tempo fa, ricordiamo, qualocuno ha scoperto in Afghanistan che questa produzioone non si è in realtà arrestata mai. Ancor oggi si continuano a trovare nei mercati del paese, talebani permettendo, scampoli di tessuti alla Boetti. L’arte è più forte delle guerre? Sembra proprio di sì.

tagged under:

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on: