Sit-in in Campidoglio del Pd sul decoro pubblico: Alemanno non multa l’abusivismo dei cartelloni

giovedì, 18 Febbraio, 2010

Venerdì, ore 11,30, sit-in del gruppo consiliare del Pd in piazza del Campidoglio. La protesta è sul decoro pubblico. Ha dichiarato Athos De Luca:
“Avevamo ragione quando in occasione delle recenti ordinanze del Sindaco Alemanno per inasprire le multe sul decoro urbano abbiamo dichiarato che era completamente inutile e propagandistico sfornare continue ordinanze senza essere in grado di assicurarne il rispetto con un adeguato incremento del personale dei Vigili Urbani e delle risorse economiche” E’ quanto dichiara, il Vicepresidente della Commissione Ambiente Athos De Luca, che conferma con i dati ufficiali del Comando dei Vigili Urbani, che la giunta Alemanno ha fatto fino ad oggi molta propaganda ma pochissime multe.
“I dati confermano – prosegue il rappresentante del PD – che i Vigili Urbani, dovendo seguire la viabilità, il commercio, la sicurezza e tanti altri servizi, non riescono a far rispettare le norme relative al decoro urbano.”
“ Infatti – continua De Luca – nel 2009 in base all’ultimo rilevamento effettuato l’ 11 febbraio 2010, in un anno sono stati multati 1170 manifesti abusivi, 104 multe per deiezioni canine, 123 multe per abbandono di rifiuti non ingombranti, 21 per abbandono di rifiuti ingombranti, 2 per abbandono di rifiuti ingombranti lontano dai cassonetti. Un bilancio davvero fallimentare, del tutto insufficiente per costituire un minimo deterrente al degrado urbano, in una città di tre milioni di abitanti con una enorme estensione territoriale come Roma.”
“ Questi dati – conclude De Luca – sono una goccia nel mare e dovrebbero far riflettere il Sindaco Alemanno sulla necessità di abbinare ad ogni ordinanza e ad ogni nuovo compito affidato ai Vigili Urbani un adeguato incremento di personale e di risorse economiche. Altrimenti si continuerà a fare propaganda senza ottenere alcun risultato serio e concreto. Solo per citare il caso dei manifesti abusivi, aver multato in un anno 1170 manifesti a fronte di milioni di manifesti abusivi affissi, equivale a non aver fatto nulla. Così come per le deiezioni canine e per l’abbandono dei rifiuti. O il Comune di Roma si dota in tutti i Municipi di un numero adeguato di Vigili Urbani che si dedicano esclusivamente al decoro, oppure sarà più serio, da ora in avanti, tacere su questo problema per evitare ai cittadini romani la presa in giro di nuove ordinanze.”

tagged under:

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on: