Aumenta la tassa rifiuti a Roma? Il Pd preannuncia battaglia in commissione

martedì, 27 Aprile, 2010

Da Athos De Luca (Pd) questa nota alla vigilia della comnmissione indetta sulla revisione della tassa rifiuti a Roma. Il Pd annuncia battaglia contro l’aumen to ipotizzato della Ta.Ri.

Domani verranno discusse in Commissione Ambiente e Bilancio riunite, le
delibere 36 e 37 della Giunta, per l’aumento della tassa sui rifiuti. Il
Vicepresidente della Commissione Ambiente Athos De Luca annuncia una dura
battaglia del PD contro questo aumento. Mentre la città è sempre più sporca e
il Comune non ha ancora approvato ne le linee guida ne il contratto di servizio
con AMA.
“Grazie alla sentenza della Corte Costituzionale che ha annullato il 10% dell’
Iva sulla tassa dei rifiuti, i cittadini romani devono avere gli arretrati
dallo Stato e la riduzione del 10% della bolletta dell’Ama. Tutti i romani – ha
dichiarato De Luca – si aspettavano bollette più leggere e in molti si sono
recati agli uffici Ama per fare la richiesta di esenzione dell’Iva, ma
purtroppo troveranno una brutta sorpresa. Infatti la Giunta Alemanno, in modo
furbesco, ha approvato tre delibere con le quali aumenta del 9,80% le utenze
domestiche e del 12,50% le utenze non domestiche, “rubando” dalle tasche dei
cittadini romani la riduzione del 10% stabilito dalla Corte Costituzionale: in
sostanza mantenendo l’importo che era previsto dall’Iva per le utenze
domestiche e aumentandolo del 2,5% per le utenze non domestiche. “Un’operazione
“malandrina” – prosegue il rappresentante del PD – che vorrebbe far credere ai
romani che non vi sono aumenti sulla tassa dei rifiuti, mentre gli si chiede un
aumento del 10% sotto un’altra voce. È la stessa operazione truffaldina che si
fa sul prezzo della benzina, per cui quando diminuisce il prezzo del petrolio
non si riduce mai il prezzo del carburante alla pompa. Che l’Ama sia alla
bancarotta grazie alla “finanza allegra” del Dott. Panzironi lo sapevamo, ma
che si voglia risanare l’Ama con i soldi dei cittadini senza farglielo sapere,
aumentando la tassa dei rifiuti, è un vero “abuso della credulità popolare”: un
profilo penale previsto dal codice.”.
“ Un operazione mistificatrice nei confronti dei cittadini romani – conclude
De Luca – una presa in giro non degna di un Sindaco che in questi casi dovrebbe
avere il coraggio di dire la verità ai cittadini che subiranno la beffa di
avere la città sporca e l’aumento della tassa sui rifiuti.”.

tagged under:

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on: