L’Osce contro il Ddl sulle intercettazioni: limita il giornalismo investigativo

martedì, 15 Giugno, 2010

INTERCETTAZIONI: ANCORA ALTA TENSIONE NEL PDL, ARRIVA STOP DELL’OSCE/ADNKRONOS =
FARNESINA, INTERVENTO ‘INOPPORTUNO’ SU LEGGE CHE RIGUARDA ITALIA

Roma, 15 giu. (Adnkronos) – Strada in salita a Montecitorio per
il ddl intercettazioni che dopodomani inizia il cammino in commissione
Giustizia. Nel Pdl la tensione resta alta e sul provvedimento e’
piombata inaspettata la censura dell’Osce (l’Organizzazione per la
sicurezza e la cooperazione in Europa) che ha formalmente chiesto al
governo italiano di modificare radicalmente il contenuto del ddl. La
responsabile Osce per la liberta’ dell’informazione Dunja Mijatovic,
ha dichiarato la propria “preoccupazione per il fatto che, malgrado i
ripetuti avvertimenti arrivati dal mio ufficio, il Senato ha approvato
una legge che potrebbe seriamente ostacolare il giornalismo
investigativo in Italia”.

“I giornalisti -ha aggiunto Dunja Mijatovic- devono essere
liberi di riferire su tutti i casi di pubblico interesse e devono
poter scegliere come condurre un’inchiesta responsabile”. La sortita
non e’ rimasta senza risposta: la Farnesina ha giudicato “inopportune”
le critiche lanciate dalla dirigente dell’Osce. “Da parte italiana
-hanno riferito fonti del ministero degli Esteri- attraverso canali
diplomatici e’ stato fatto notare con fermezza l’inopportunita’ di
tale intervento su una misura legislativa interna il cui iter non e’
ancora completato, e che rischia di interferire e turbare il dibattito
democratico in Parlamento”.

Si e’ aperto cosi’ un nuovo fronte, che aggiunge alle dure
polemiche che si sono accese a seguito della decisione presa ieri dal
presidente della Camera Gianfranco Fini che ritiene la revisione delle
norme sulle intercettazioni non prioritarie, invitando di conseguenza
i gruppi politici a mettersi al lavoro per arrivare a un “testo
condiviso”. La presa di posizione ha riavviato le fibrillazioni nel
Pdl, aprendo nuove schermaglie tra la componente finiana e la
maggioranza del partito, fermamente decisa a approvare il ddl, uscito
la scorsa settimana dal Senato, prima della pausa estiva dei lavori
parlamentari. E domani a Palazzo Grazioli, Silvio Berlusconi riunisce
i vertici del Pdl per fare il punto della situazione. (segue)

(Pol/Gs/Adnkronos)
15-GIU-10 21:02

tagged under:

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on: