Acilia, in sei aggrediscono un ambulante bengalese

venerdì, 1 Ottobre, 2010

AGGRESSIONE

In sei contro un ambulante
derubato e ferito. Un arrestato

Aggressione con insulti razzisti contro due bengalesi alla stazione metro di Acilia sotto gli occhi dei passanti. Denunciati cinque minorenni. In manette un 20enne per il reato di lesioni personali aggravate dall’uso delle armi e dall’odio razziale

FIUMICINO – Un gruppo di giovani balordi, tra i 13 ed i 20 anni, ha derubato un ambulante alla stazione metro di Acilia. L’unico maggiorenne, arrestato poi dai carabinieri, lo ha anche picchiato. Denunciati gli altri cinque minorenni.

I ragazzi, da poco usciti da scuola, si sono diretti alla stazione per far rientro alle rispettive famiglie. Sul marciapiede, i ragazzi hanno notato un banco di abbigliamento gestito da due bengalesi; si sono avvicinati, hanno rovistato tra gli articoli in esposizione e, alla prima distrazione dei due ambulanti, hanno nascosto nei loro zaini alcuni indumenti col chiaro intento di rubarli. Il secondo tentativo di furto però non è andato bene ad uno dei ladruncoli che, dopo essere stato visto dagli ambulanti, è stato invitato con modi cortesi a restituire la merce. Da qui è nata una discussione accesa: il più grande, un 20enne romano, con qualche precedente alle spalle, ha reagito con arroganza. Si è avvicinato ad uno dei due bengalesi e, offendendolo ripetutamente con frasi razziste, gli ha sferrato un pugno al volto prima di ferirgli la mano con una forbice prelevata da un banco.

Tutto è  avvenuto sotto gli occhi dei passanti che entravano e uscivano dalla stazione. Una pattuglia, avvertita, ha subito bloccato i giovani ancora alle prese con i due bengalesi. L’ambulante ferito è stato accompagnato in ospedale dove gli sono stati riscontrata una contusione al volto ed una ferita alla mano destra.

Ascoltata i numerosi testimoni presenti all’aggressione, i militari hanno messe le manette al maggiorenne per il reato di lesioni personali aggravate dall’uso delle armi e dall’odio razziale. I suoi 5 complici, tutti minorenni e residenti tra Ostia e Acilia, sono stati denunciati all’Autorità giudiziaria minorile con l’accusa di concorso in furto aggravato.

tagged under:

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on: