Esquilino, bengalese muore dissanguato. Nessun soccorritore fa nulla

sabato, 2 Ottobre, 2010

Un uomo muore dissanguato e nessuno fa nulla. Succede all’Esquilino. Pubblico questa lettera denuncia di Letizia Cicconi, consigliere del I Municipio.
“Giovedì mattina in via La Marmora  per un errore del guidatore  di nazionalità bulgara, un’auto è salita sul marciapiede ed ha investito un giovane del Bangladesh  tranciandogli l’arteria femorale. Vigili  urbani e polizia sono giunti dopo 12  minuti bloccando  la strada e l’autoambulanza chiamata  dai passanti è  giunta dopo 37 minuti quando per il povero ragazzo sposato e padre di una bambina di tre anni non c’era più nulla  da fare. L’uomo è praticamente morto dissanguato perché nessuno ha pensato a bloccare  l’emorragia con  una banale cinta.Ora a parte il fatto che le strade dell’Esquilino sono diventate sempre più pericolose e che si registra quasi ogni giorno un incidente sulle strisce  pedonali  dove  molti pedoni vengono  investiti è singolare che un fatto del  genere venga relegato in un angoletto di giornale  sbagliando – com’è successo su Repubblica – persino il sesso e  l’età della persona.
Mi chiedo  se sarebbe successa la stessa cosa se l’investitore fosse  stato straniero e l’investito italiano?
Trovo intollerabile che  nessuno delle forze dell’ordine presenti sia intervenuto a prestare soccorso con pratiche  che sono alla base  dei manuali per i boy scout”.
Letizia Cicconi
tagged under:

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on: