Fango su Boffo, Feltri se la cava con tre mesi di sospensione. Quando scioperammo contro di lui all’Europeo…

giovedì, 11 Novembre, 2010

E alla fine Vittorio Feltri, guida spirituale di quel riciclaggio di dossier che è il Giornale, è stato sanzionato. Con un contentino, emanato dal Consiglio dell’Ordine nazionale dei giornalisti che ha ridotto da sei a tre mesi la sospensione inflitta dall’Ordine della Lombardia per il noto caso Boffo. Ci sono volute tre votazioni oggi e Feltri l’ha spuntata perché i votanti si sarebbero divisi equamente a metà, 66 contro 66, facendo così scattare la clausola da regolamento della soluzione più favorevole all’ imputato.

Il caso Boffo risale all’agosto di un anno, Boffo fu infangato a colpi di presunti “incidenti sessuali” per l’unica ragione che aveva fatto interventi critici sulla «condotta morale» del Presidente del Consiglio Berlusconi. A dicembre poi, sempre sulla prima pagine del Giornale, Feltri si scusò con Boffo. Dopo pagine e pagine di puro fango.

Mi è toccato nella vita lavorare con Feltri. Nel senso che la Rcs Periodici decise purtroppo di imporlo alla redazione dell’Europeo all’inizio degli anni ’90. Per contrastare la sua prima direzione – ma la pasta dell’uomo era già evidente allora – la redazione dell’Europeo fece due mesi ininterrotti di sciopero. Uno sciopero privo di possibilità concrete, nel senso che una redazione può esprimere tutt’al più il suo parere sul direttore candidato, parere che è comunque non vincolante. Lo sciopero, che fu compatto e che in mezzo ai 55 giornalisti vide partecipare convinti anche colleghi con storie tra loro molto diverse, era un atto di puro e sacrosanto nervosismo. Il rifiuto esplicito per un tipo come Feltri. Avevamo visto lontano.

(Dimenticavo: Feltri, insediatosi, si portò dietro un personaggio come Belpietro, imponendolo all’ufficio centrale del giornale e trasformandolo in quello che vedete oggi durante i suoi passaggi televisivi)

tagged under:

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on: