Forza Nuova all’Avogadro di Roma. La protesta degli studenti

venerdì, 19 Novembre, 2010

Liceo romano “sequestrato” da Forza Nuova. Succede allo scientifico Avogadro, all’Africano, dove gli studenti in lotta contro la Gelmini si sono ritrovati spodestati dai militanti esterni di Forza Nuova. Gli studenti dell’Avogadro denunciano questa pericolosa ingerenza fascista. Ecco il comunicato diffuso oggi:

“A seguito degli avvenimenti della mattinata del 18/11/10 spiegati già nel precedente comunicato.

Nel pomeriggio del giorno 18/11/10 la situazione degenera all’interno dell’occupazione della sede centrale del Liceo Avogadro, in quanto l’istituto è controllato e gestito da “lotta studentesca”, chiamata precedentemente da un suo militante appartenente alla scuola.

Dopo aver provato invano a riappropriarsi del controllo della situazione, gli studenti occupanti abbandonano la loro scuola, intimoriti dalla presenza degli esterni e non sentendosi appartenenti alla sigla che compariva in molteplici manifesti e striscioni appesi alla scuola e persino davanti ad un’aula dichiarata “privata”.

Nella sede Succursale di via Cirenaica la mattina del 19/11/10 si è tenuta un’assemblea straordinaria che ha coinvolto i ragazzi di entrambe le sedi per spiegare l’estrema gravità dell’accaduto, condannando l’azione fascista, decidendo di procedere con un presidio davanti alla sede centrale.

I funzionari delle forze dell’ordine, non hanno permesso agli studenti di ambe le sedi di recarsi in corteo antifascista e pacifico dalla sede succursale alla sede occupata, la Digos ha concesso ai suddetti studenti di recarvisi dolo con i propri mezzi.

Professori e studenti hanno richiesto insieme così lo sgombero della loro scuola e il diritto di riprendere le lezioni, per ristabilire la democrazia violata, le forze dell’ordine hanno concesso solo mezz’ora a tutti gli studenti del liceo, minacciando di denunciare la manifestazione non autorizzata.

A due ore dalla protesta la scuola è ancora occupata da esterni i quali hanno reso noto in un comunicato la volontà di proseguire nel sequestro della nostra scuola. Le forze dell’ordine hanno garantito che la scuola verrà liberata solo alle ore 19.00.

E’ gravissimo che studenti ed adulti neofascisti, appartenenti ad un partito politico (Forza Nuova), esterni all’Istituto occupino con metodi antidemocratici la scuola solo per infiltrarsi nel movimento studentesco e per porre il loro nome fra le occupazioni romane.

Gli studenti e i docenti rifiutano ogni forma di fascismo che da anni intende creare problemi e fratture all’interno del movimento studentesco di protesta (ricordiamo quanto accaduto a piazza Navona).

In seguito ai fatti avvenuti, al prossimo Consiglio di Istituto la scuola ribadirà l’importanza del valore dell’antifascismo, dichiarandosi tale.

Gli studenti del Liceo Avogadro

tagged under:

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on: