Sette dicembre, la rivoluzione di Eric Cantona: Kill the Banks

lunedì, 22 Novembre, 2010

Togliere i soldi in banca. Così imparano a fare i conti con noi. E’ l’invito shock  che l’ex calciatore Eric Cantona, il grande astro del Manchester, ha lanciato all’inizio di ottobre e che sta facendo proseliti in giro per l’Europa a partire dalla Francia. Il D Day, anzi il B Day è il 7 dicembre (come da maglia del Manchester…). Quel giorno scatterà dunque “Kill the Banks”, “Stop Banques”. In quanti seguiranno Cantona?

Cantona ha fatto un ragionamento molto semplice. Non ci vogliono ascoltare sulle pensioni? Bene, mettiamo in ginocchio le banche, cuore del sistema. Il video in cui propone la sua semplice rivoluzione è su http://www.youtube.com/watch?feature…&v=-Uop5R7E314.

Sarà felice Ken Loach che al calciatore ha dedicato il film “Il mio amico Eric” (Looking for Eric). Un esempio di solidarismo di base, in quel caso tra i postini inglesi, contro i cattivi (in quel caso criminali di strada). All’uopo furono usate maschere del calciatore. Grande apologo sulla famiglia, proletaria e allargata alla Ken Loach. Ora Eric passa ai colletti bianchi. E lo fa con disinvoltura. Ci riuscirà? Qualcuno sta pensando a mascherarsi come nel film di Loach?

Con Cantona c’è poco da scherzare. Chiedetelo a quelli del Manchester United? Chi è il calciatore più amato nella storia della squadra. Il numero 7. Gorge Best? Beckam? Acqua…Eric? Fuochino, fuoco. E pensate che non è neanche inglese. L’amico Eric.

tagged under:

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on: