Alemanno offre lavoro (90 mila all’anno): al sindaco (An) di Pignataro Maggiore (Caserta)

giovedì, 16 Dicembre, 2010

Un altro caso eclatante delle assunzioni per chiamata diretta operate dal sindaco di Roma, Gianni Alemanno, che ha come beneficiario il sindaco di Pignataro Maggiore, Giorgio Magliocca (Pdl, ex An), miracolato con la nomina a dirigente e con uno stipendio lordo talmente alto, che la spesa complessiva del Comune di Roma sarà ogni anno di circa 90.000 Euro. Come è potuto accadere? Giorgio Magliocca già in An apparteneva alla corrente interna di Gianni Alemanno, tanto che a Pignataro Maggiore non c’è la sede del partito (poi confluito nel Pdl) ma quella dell’Associazione Area, cioè una emanazione della corrente dell’attuale sindaco di Roma, che sta cucendo i suoi interessi politici, da futuro vicepremier, oltre il confine di Roma, in questo caso la Campania e Caserta in particolare. Nasce in questo contesto clientelare la vicenda di Giorgio Magliocca. Non siamo a conoscenza del curriculum di Giorgio Magliocca, ma sicuramente si sarà fatto riferimento, per quanto riguarda l’esperienza maturata fuori dal Comune di Roma, alla sua qualità di sindaco di Pignataro Maggiore, dove ha prodotto atti per i quali è però sotto indagine, a capo di un’Amministrazione comunale pluri-indagata. Lo stesso Magliocca è, in una vicenda ancora diversa, tra l’altro sotto processo al Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, per corruzione, voto di scambio e falso. Tutti sono ovviamente da ritenere innocenti fino a eventuale sentenza definitiva di condanna. Per ora, Magliocca è idoneo, lo dice Alemanno, per far parte della segreteria del sindaco della Capitale ma riteniamo che forse il lo stesso sindaco avrebbe potuto trovare altrettante “alte professionalità” nella città che amministra.”. E’ quanto dichiara il Consigliere Comunale del PD Athos De Luca.

tagged under:

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on: