La storia di Adel Hakimjan, l’uiguru venduto per 10 mila dollari alla Cia, tenuto per anni a Guantanamo, smaltito in Albania, approdato oggi in Svezia. E degli altri finiti tra Melanesia e Bahamas

domenica, 5 Dicembre, 2010

Oltre quattro anni a Guantanamo. Poi insieme ad altri 21 connazionali arrestati dai servizi americani nel 2002, dopo anni di prigionia e interrogatori, mollato in Albania, in un campo profughi. Da lì poi riparato in Svezia dove vive ora a Stoccolma dove ha chiesto lo status di rifugiato.

E’ la storia allucinante di Adel Hakimjan, un povero cinese uiguru di 35 anni che nel 2002 mentre transitava pder l’Afghanistan fu acciuffato da bounty killers pakistani e poi venduto per un po’ di dollari alla Cia. A Guantanamo il nostro uiguro (sopra nella foto, sotto detenuti uiguri nella prigione americana a Cuba) ha capito di non essere l’unico malcapitato, otto anni dopo l’arresto altri suoi compagni di prigionia sono stati istradati a Palau in mezzo all’Oceano Pacifico. E altri amcora sono finiti in Svizzera.

Palau è una ex colonia americana diventata indipendente nel ’94, conta 19 mila abitanti, la capitale è una cittadina piccola òpiccola di nome Koror. Lì sono sbarcati sedi uiguri in movembre di un anno fa.

Il nostro è invece finito in Albania e di lì poi in Svezia. Adil ha approlfittasto dui un invito a una confere nza sui diritti umasniu, in svezia ha una sorella, è arrivato e ha chiesto asilo.

Altri quattro uiguri sono alle Bahamas. E duje sono sbarcato in svizzera, nel, Giura.

Gli uiguri si sono fatti notare nel 2009 per la ribellione a Pechino, dopo la morte di due di loro per mano della polizia. Sono 10 milioni, abitano il centrale Xinjiang, non hanno più scuole uigure ma solo cinesi, neanche la loro lingua è ammessa. Non possiedono neanche un’ora vera, l’orario è lo stesso di Pechino lontano migliaia di chilometri. Gli uiguri sono islamici sunniti, dal 2001 sono entrati nel mirino dell’antiterrorismo. Nel  2002 alcuni di loro sono finiti a Guantanamo.

Il nostro è arrivato ora in Svezia. Che vita fa? Certamente migliore di quella di prima. E gli altri? Chissà.

In mezzo c’è stato pure un intervento della Germania. Ce lo rivela sempre WikiLeaks con i suoi files diplomatici.

La Germania si era offerta di ospitare gli uiguri, almeno alcuni. Apriti cielo. Si è ritrovata con pesanti reazioni cinesi che minacciavano di tutto. I paesi interpellatri dall’amministrazione Ob ama sono stasti q1234. Tutti no, meno Albania, Palau, Bahamas e Svizzera.

Che storia, eh? Neanche Lu Xun avrebbe immaginato tanto, neanche per Il diario di un pazzo o La vera storia di Ah Q. E neanche Senofonte per l’Anabasi. Ma allora non c’era stato ancora l’11 settembre.

tagged under:

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on: