Parentopoli, Alemanno assume all’Atac il figlio del suo caposcorta

sabato, 4 Dicembre, 2010

“Oggi è il turno dell’assunzione in Atac del figlio del caposcorta del sindaco Alemanno, un ex pugile professionista. La parentopoli del Campidoglio sembra non avere più fine, ed oggi tira pesantemente in causa lo stesso Alemanno. Il sindaco non si può più nascondere dietro fantomatiche commissioni d’inchiesta tanto per buttarla in caciara, come si dice a Roma. Alemanno ora deve rispondere a questa semplice domanda: sapeva dell’assunzione con chiamata diretta e a tempo indeterminato come capo ufficio nella Direzione Acquisti dell’Atac del figlio del suo caposcorta? Francamente mi pare un po’ difficile solo pensare che non ne sapesse nulla. Comunque aspettiamo la risposta ufficiale del sindaco, che incalzeremo per conoscere la verità. Però, dopo questa ennesima rivelazione, credo che per il sindaco sia arrivato il momento di assumersi anche personalmente il peso e la responsabilità di questa vergognosa parentopoli in Atac, fra cubiste, ex terroristi di destra, 854 assunti in due anni, un buco da 120 milioni di euro, ed ora anche l’ex pugile figlio del suo caposcorta….”. Lo dichiara in una nota Marco Miccoli, coordinatore del Partito Democratico di Roma.

tagged under:

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on: