Per evitare gli americani Assange a Londra girava vestito da donna. Ora annuncia: se ci chiudono pronti altri 100 mila documenti

lunedì, 31 Gennaio, 2011

Assange come Achille. L’eroe greco a Skyros vestito da donna, nascosto dalla madre per cercare di evitare il fato (il famoso tallone…), salvo poi essere beccato dal furbo Ulisse che invece di una bambola gli lancia, incontrandolo, una lancia da prendere al volo.

Credevate fosse mitologia? Si appreende ora che l’eroe australiano ha girato a Londra vestito da donna nel tentativo di evitare il fato, in questo caso gli agenti americani. Lo rivela oggi il Guardian che anticipa estratti della famosa autobiografia di Assange. Il quale intanto promette un nuovo diluvio di documenti in caso di blocco di Wikileaks.

Ecco l’articolo della Stampa online:

Il fondatore di Wikileaks, Julian Assange, ha rivelato ieri, parlando alla televisione Usa Cbs, un piano per diffondere un nuovo «diluvio» di documenti segreti nel caso il suo sito venisse definitivamente chiuso. Assange, però, non ha anticipato nulla sulle documentazioni sulle banche di cui aveva parlato a novembre.

Il fondatore di Wikileaks ha ribadito quanto aveva già affermato in varie occasioni: avrebbe trovato un sistema «attraverso il quale diffondere documenti criptati ancora inediti» pure in caso di chiusura forzata del suo sito. Circa «100.000 persone, infatti, hanno ricevuto un codice cifrato che gli consentirà di continuare il lavoro del sito» ha confermato Assange, che ha anche smentito di avere sentimenti «antimamericani», ribadendo di considerare il suo lavoro e quello dei suoi collaboratori come quello di «militanti per la libera stampa».

«Non si tratta di salvare le balene ma di fornire alle persone le informazioni di cui hanno bisogno per poter vivere in una società giusta e civile. Altrimenti, sarebbe come navigare nell’oscurità». Non ha voluto parlare invece delle accuse di violenza sessuale per cui è incriminato in Svezia nè anticipare nulla dei possibili nuovi documenti segreti sulle banche americane di cui aveva preannunciato l’arrivo a novembre.

Sul Guardian, intanto, oggi sono usciti i primi estratti della nuova biografia di Assange, WikiLeaks: Inside Julian Assange’s War on Secrecy, firmata da due giornalisti inglesi, David Leigh e Luke Harding. Il fondatore di Wikileaks che fa tremare i potenti si sarebbe travestito da donna per sfuggire ai servizi segreti americani che lo stavano braccando in Inghilterra. «Si era accorto di essere pedinato da agenti della Cia, potete immaginare com’era ridicolo… Per più di due ore è andato in giro vestito da donna» ha raccontato ai due giornalisti uno dei collaboratori di Wikileaks, James Ball.

E ancora, nel libro l’hacker rivela di non aver conosciuto il padre biologico prima dei 27 anni: questi, John Shipton, aveva incontrato la madre di Assange quando lei aveva 17 anni, durante una manifestazione per la guerra in Vietnam.

tagged under:

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on: