Un paio di scarpe (normali) per D’Alema

domenica, 9 Gennaio, 2011

Scarpe da 29 euro, decathlon, acquistate facendo la fila. Giaccone vecchio. Sciarpa qualunque4, altro che cachemire. D’Alema replica – tramite il Riformista – a “Chi”, che l’ha ritratto a Sankt Moritz località sciistica da vip nella svizzera Engadina. Era solo una gita, le vacanze le ha fatte in un paesino vicino (s’intende perciò meno caro).

Ci risiamo. Stavolta Signorini deve aver pensato: eccolo beccato, questo è il D’Alema che calza scarpe da oltre mille euro (rivendicate con orgoglio pochi anni fa). E invece i tempi sono cambiati…

Non solo la sciarpa non era di cachemire. Ma «il giaccone – ha voluto sottolineare D’Alema – è un vecchio giaccone. Le scarpe le ho comprate da Decathlon, pagandole ventinove euro, possono testimoniarlo le tante persone che hanno fatto la fila con me». Per l’esponente Pd, tuttavia, il punto non è «la campagna qualunquista. Questo attacco -sottolinea- non è casuale. È il segnale che Berlusconi pensa alle elezioni. Ma dice anche molto sul nostro sistema di informazione. Lui riesce a dominarlo. In parte perché muove con estrema spregiudicatezza una rete mediatica squadristica che colpisce i suoi avversari: quello che hanno fatto a me è nulla in confronto a quanto subito da Fini. In parte perché sa per certo che, non appena colpisce uno dei suoi oppositori, ce n’è almeno una metá – tra gli stessi oppositori – che ne gode. Ma è mai possibile che, su giornali non vicini al premier, si debba aprire un dibattito se sia lecito per un esponente della sinistra trascorrere tre giorni sulla neve con la propria moglie in un albergo a quattro stelle? A Berlusconi, comunque, non è rimasta che la forza di imporre queste mascalzonate. Per il resto, è finito, ha trascinato il Paese al disastro».

Consiglio: ci sarà pure una via di mezzo tra le scarpe di un tempo e quelle di oggi a 29 euro. Un paio di Clark, su, andiamo sui 100 euro grazie ai saldi. E’ il modo per non aiutare certi “signorini” ad essere così zelanti con i loro padroni. E per non ritrovarsi con i piedi nei guai…Ventinove euro, ma su.

tagged under:

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on: