Dopo il blocco di Facebook, Twitter e Youtube, la Cina blocca anche Linkedin

venerdì, 25 Febbraio, 2011

Nuova stretta cinese sul web. Dopo Facebook, Twitter e Youtube, il governo cinese ha bloccato anche Linkedin.

Da un giorno in Cina, infatti, non è più possibile accedere al social network del mondo delle professioni, a meno che non si utilizzino dei proxy server o delle vpn (virtual private network).

Secondo il Wall Street Journal la stretta è stata impressa dal responsabile della Sicurezza interna, Zhou Yongkang, dopo le manifestazioni di domenica scorsa.

tagged under:

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on: