Lunedì Londra si mobilita contro l’estradizione di Assange. E lui promette documenti su Berlusconi privato. “Frattini? E chi è?”

lunedì, 7 Febbraio, 2011

Oggi giornata cruciale a Londra per Julian Assange. Il tribunale londinese deve rispondere alla richiesta di estradizione avanzata dagli svedesi. Intanto per lunedì mattina è annunciata a Londra estazione in suo sostegno. Assange si preeswenmterà in aula. E lui in un’intervista al Tg3 ha  promesso nelle prossime settimane nuovi scottanti documenti sull’Italia. «I nuovi documenti riguardano politica, economia, casi di corruzione», dice Assange.

Alla domanda «Berlusconi dovrebbe preoccuparsi?», risponde: «Berlusconi, e altri in posizione di potere in Italia, dovrebbero fare attenzione a far corrispondere la propria vita privata a quella pubblica». Secondo Assange, Berlusconi ha usato «i propri sistemi per corrompere il sistema politico italiano». E a proposito della definizione di «terrorista» data di lui dal ministro degli Esteri Franco Frattini, il fondatore di Wikileaks ha osservato: «Il ministro degli Esteri italiano non so nemmeno come si chiama».

tagged under:

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on: