Le Monde: Mercoledì nube radioattiva arriva sulla Francia. Piccole ricadute. E in Italia?

martedì, 22 Marzo, 2011

Apprendo da Le Monde, alle 20.53: in arrivo mercoledì sulla Francia nube radioattiva dalle ricadute trascurabili. E in Italia? Nessuno ci dice nulla?

Fukushima : un nuage radioactif aux retombées “négligeables” attendu

dans le ciel européen

LEMONDE.FR avec AFP et Reteurs | 22.03.11 | 06h21  •  Mis à jour le 22.03.11 | 20h53

Le nuage émis par la centrale de Fukushima doit arriver dans le ciel français mercredi, mais les risques de retombées radioactives sont a priori “négligeables” et n’auront “aucune conséquence” sur la santé, selon l’ASN et la Commission de recherche et d’information indépendantes sur la radioactivité (Criirad). Des masses d’air contenant de faibles quantités de particules radioactives ont été détectées dès mardi soir en Islande.

AGI) – Roma, 22 mar. – “E’ possibile” che la nube radioattiva generata con l’incidente nucleare in Giappone arrivi anche in Italia, ma “con valori di contaminazione veramente minimi, che qualche anno fa non avremmo neanche misurato, quindi senza alcun rischio per la salute”. Lo sottolinea Giancarlo Torri, responsabile del Servizio misure radiometriche del Dipartimento nucleare dell’Ispra. “Noi – spiega Torri – non abbiamo elementi per dire se la nube arrivera’ o no. L’agenzia per la sicurezza nucleare francese dice che tra domani e dopodomani e’ attesa in Francia, quindi e’ ovvio che in questo caso arriverebbe anche da noi. Allo stato le nostre misurazioni sono tutte negative”.

MODELLO PROPAGAZIONE NUBE RADIOATTIVA “NILU”

Giancarlo Torri assicura di aver comunque “chiesto alle Arpa regionali di intensificare le misure di sorveglianza. Se dovesse arrivare una nube radioattiva ne avremmo subito notizia certa sulla base degli esami. Ma, ripeto, si tratterebbe comunque di valori minimi: la nube sprigionata dai reattori della centrale di Fukushima si e’ diretta ad est, e ha dovuto quindi attraversare il Pacifico, l’America e tutto l’Atlantico.
Sara’ estremamente diluita, migliaia di volte meno di Chernobyl, per intenderci. Sono da escludere rischi per la salute”.

tagged under:

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on: