Ore 14,30: niente nube su Italia, l’ha detto l’Ispra al ministro Fazio

giovedì, 24 Marzo, 2011

Ore 14,30: ”Non c’e’ nessuna nube, ho appena parlato con il direttore dell’Ispra che mi ha confermato che non c’e’ mai stata una nube, ma delle correnti d’aria fuori dall’Italia che, quando sono arrivate qui, non avevano piu’ radioattivita”’. Lo ha sottolineato poco fa il ministro della Salute, Ferruccio Fazio.

Per il Ministero dell’Ambiente è infatti  l’ Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) a occuparsi delle rilevazioni della radioattività: il sistema include due reti di allarme e pronto allarme: Remrad, Gamma.

Remrad effettua misurazioni immediate da 7 punti strategici delle variazioni di concentrazioni di radionucleotidi alfa e betaemettitori e della radioattività dei radionucleotidi gamma emettitori.

Gamma è un sistema composto da 64 rivelatori distribuiti sulla penisola, che hanno una altissima sensibilità nel rilevare le variazioni della dose gamma in aria, rispetto alla dose di fondi.

Tutti i dati raccolti sono analizzati dal Centro Emergenze Nucleari di Ispra.

Vi è poi la Rete del Ministero dell’Interno – Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile che, è costituita da una serie di stazioni di misura dell’intensità della dose gamma nell’aria.

Per il momento è tutto.

tagged under:

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on: